INCROCIANO LA POLIZIA
A BORDO DELL’AUTO RUBATA.
LA FUGA DURA POCO

LECCO – Ricettazione, resistenza a pubblico ufficiale e possesso non giustificato di chiavi alterate o grimaldelli. Di questo dovranno rispondere i due malviventi fermati giovedì sera a bordo di un’auto rubata dagli agenti della Volante.

I poliziotti stavano eseguendo una perlustrazione di routine in città quando passando dai parcheggi di via Ugo Foscolo, angolo via Nassiriya, hanno riconosciuto una Toyota Yaris rubata il giorno stesso a Vercurago. A bordo due uomini che alla vista della pattuglia hanno abbandonato il veicolo scappando a piedi. Scavalcando il corrimano e il cancelletto del parcheggio i due si sono rifugiati nel parco pubblico adiacente facendo così perdere le proprie tracce.

Tuttavia le ricerche degli agenti, coinvolgendo altro personale della questura cittadina, hanno permesso di individuare movimenti sospetti nel boschetto tra via Nassirya e l’adiacente cimitero e lì è stato bloccato il primo dei due fuggiaschi. Mezz’ora dopo è stato fermato anche il complice, riconosciuto su via Montegrappa.

Nell’auto rubata è stata ritrovata una chiave giratubi in metallo lunga 24 cm, avvalorando così la responsabilità dei due nel furto del veicolo.

 

Pubblicato in: politica, Vercurago, Città, Hinterland, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati