0

IMMAGIMONDO/IL MONDO A LECCO
MA ANCHE “IL LECCHESE
CHE SI MOSTRA AL MONDO”

giorgio-redaelliLECCO – A 19 anni dal suo battesimo Immagimondo non presenta segni di stanchezza. Anzi al via, durante la prima giornata di conferenze, tantissime sono state le persone arrivate ad ascoltare racconti di itinerari lontani. Nel panorama dei festival, si nota bene che Lecco sta al Viaggio come Mantova alla Letteratura.

Dopo quasi un ventennio la manifestazione ha mantenuto insomma la sua freschezza. “Ad ogni edizione cerchiamo d’innovare sia i contenuti sia la struttura. Per il ventennale dell’anno prossimo vorremmo spingerci più in là, pensando a una profonda modifica della formula” rivela Giorgio Redaelli presidente dell’associazione Les Cultures, organizzatrice dell’evento.

Nel frattempo, pur seguendo il motto “Tutto il mondo a Lecco” cerca di parlare di Lecco a ‘tutto il mondo’ inteso per il momento alla francese (tout le monde) ossia convolgendo i partecipanti in luoghi semi sconosciuti del nostro territorio. “Vogliamo mettere in luce tesori che perfino i lecchesi quasi ignorano, vuoi villa Canali e il complesso di san Calocero a Civate, il museo Etnografico dell’Alta Brianza a Galbiate, il monastero di santa Maria del Lavello a Calolzio. Per questo motivo li abbiamo scelti come sedi di alcuni eventi rilevanti” aggiunge Redaelli.

immagimondo 2016Se l’ospite d’onore quest’anno è l’Iran, c’è un altro filo conduttore che si sta prendendo la propria ribalta, molto gettonati sono gli appuntamenti che narrano del viaggiare in bicicletta, come ha dimostrato il grande richiamo ottenuto dal docufilm su Claude Marthaler, ciclista dalle  gambe rodate da 16anni in sella alla sua due ruote in giro per il mondo.

> TUTTO IL PROGRAMMA DEL FESTIVAL

Sempre in tema molti appuntamenti del programma di oggi. E tanto per cimentarsi il Lavello di Calolziocorte è stato scelto come arrivo della biciclettata partita da Milano.

Immagimondo, quindi, week end dopo week end fino all’11 novembre dislocherà le sue conferenze in luoghi differenti. L’attuale fine settimana di apertura si sviluppa a Lecco, ma poi la manifestazione si estenderà a Civate, a Valmadrera, Galbiate e Mandello del Lario.

immagimondo-2016-12E per rendere saldo il suo rapporto con il territorio, quest’anno ha coinvolto tre scuole superiori lecchesi nell’organizzazione. “Abbiamo scelto di dare spazio ai giovani, con ruoli non marginali inserendoli in un serio percorso di formazione e valutazione”, spiega ancora il presidente di Les Cultures.  Sono 50 gli studenti volontari coinvolti, alcuni di loro gestiscono le sale conferenze, altri sono stati appositamente preparati per guidare i visitori nelle mostre.  Come ad esempio il percorso interattivo di oggi dalle 15, su prenotazione, Siriani in transito, la ricostruzione del viaggio dei migranti.

Se il buon giorno si vede dal mattino ecco perché Giorgio Redaelli, agli sgoccioli della giornata di sabato ha potuto affermare: “È andata molto bene, con una ottima affluenza, tutte le conferenze erano partecipate, quest’anno il tema della bicicletta attrae molto”.

LEGGI ANCHE:

immagimondo-tendone-2016-14

IMMAGIMONDO/LA FESTA A LECCO:
LE FOTO MIGLIORI DEL SABATO

Pubblicato in: Calolziocorte, Città, Civate, Cultura, Dal mondo, Eventi, Giovani, Hinterland, Immagimondo, News, Valmadrera Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati