0

LECCO/IL TUBETTIFICIO RIPARTE:
DA AMMINISTRATORI E SINDACATI
IL BENVENUTO ALLA TECNOCAP

morlicchio_tecnocap_tubettificio europeoLECCO – “Il rilancio dell’ex Tubettificio è un progetto ambizioso e senza scadenza, che mira a valorizzare l’attività industriale precedente e che vuole anche puntare sull’engineering, sullo sviluppo delle macchine e sulla tecnologia. Il nostro piano industriale è solido e prevede una fase iniziale di riqualificazione della struttura nonché di ammodernamento dell’intero comparto produttivo, con un graduale avvio delle linee di produzione e dei turni di lavoro. Abbiamo ricevuto segnali molto positivi dal personale già presente in azienda, che rafforzano le ottime prospettive del nostro progetto industriale”.

Queste le prime parole di Michelangelo Morlicchio, amministratore delegato di Tecnocap Spa, importante gruppo industriale di Cava de’ Tirreni (SA), leader nella produzione di sistemi di chiusure metalliche per vasi in vetro e contenitori di plastica, che il 16 febbraio scorso ha acquistato il Tubettificio Europeo Spa in fallimento, mentre la Tecnocap TL Srl è la società facente capo alla Tecnocap Spa costituita per rilanciare l’attività industriale del Tubettificio Europeo, storica azienda lecchese operante nel settore della produzione di imballaggi in alluminio.

Gli amministratori delegati delle due società hanno incontrato a Villa Locatelli i rappresentanti di Provincia di Lecco, Comune di Lecco e parti sociali lecchesi. All’incontro hanno preso parte per la Provincia il presidente Flavio Polano, il consigliere delegato alle Attività economiche e al Lavoro Giuseppe Scaccabarozzi, il dirigente del Settore Lavoro Roberto Panzeri e il coordinatore dell’Unità di gestione crisi aziendali Matteo Sironi, l’assessore al Lavoro del Comune di Lecco Riccardo Mariani, gli amministratori delegati di Tecnocap Spa Michelangelo Morlicchio e di Tecnocap TL Srl Elio Lamberti, la responsabile dell’Area risorse umane di Confindustria Lecco-Sondrio Stefania Palma e la funzionaria dell’Area relazioni industriali Maria Grazia Viganò, il componente della segreteria Fiom-Cgil Lecco Mauro Castelli, il componente della segreteria Fim-Cisl Monza Brianza Lecco Giovanni Gianola, la funzionaria della Uilm-Cst del Lario Gabriella Trogu e le ex Rsu del Tubettificio Europeo.

pescarenico tubettificio

I rappresentanti degli enti territoriali e delle parti sociali hanno dato il benvenuto ai manager delle due società, salutando con favore la decisione di Tecnocap di investire importanti risorse per il rilancio di una delle attività industriali più importanti di Lecco. I partecipanti hanno giudicato molto positivamente i contenuti del piano industriale illustrato dai rappresentanti del gruppo campano, che prevede la graduale riattivazione di tre linee produttive per la realizzazione di bombole e tubetti entro il 2017 e di altre cinque entro il 2019.

Inoltre, è stato valutato altrettanto favorevolmente il piano occupazionale presentato da Tecnocap, poiché, se i progetti di sviluppo aziendale dovessero trovare il favore dei mercati di riferimento, l’azienda, che ha già assunto circa 15 ex dipendenti del Tubettifico Europeo, prevede di poter arrivare a impiegare complessivamente circa 90 lavoratori entro 3 anni.

È stata anche illustrata la situazione occupazionale degli ex 108 dipendenti del Tubettificio Europeo, che viene costantemente seguita dall’unità di crisi della Provincia operativa presso il centro per l’impiego di Lecco, incaricata di supportare il reinserimento professionale delle maestranze. Sono 37 i lavoratori attualmente occupati a tempo determinato, 4 quelli a tempo indeterminato e 3 coloro che hanno aperto una partita iva.

PolanoIl presidente Flavio Polano commenta: “La decisione di un gruppo serio e qualificato come Tecnocap di investire nel nostro territorio rappresenta un importante segnale di fiducia, in controtendenza rispetto alle tante chiusure di aziende a cui abbiamo assistito in questi anni. Il nostro territorio ha tanto da offrire a chi vuole avviare un’attività economica, poiché la presenza di un ricco tessuto di imprese industriali e manifatturiere, di maestranze in possesso di competenze qualificate e di centri di innovazione e ricerca eccellenti come le sedi territoriali del Politecnico di Milano e del Cnr, rappresenta un fondamentale valore aggiunto per chi vuole trovare un terreno particolarmente fertile per far crescere la propria impresa, di qualunque tipologia e dimensione sia”.

Diamo il più cordiale benvenuto a Lecco al gruppo Tecnocap – aggiunge l’assessore Riccardo Mariani – esprimendo sincera soddisfazione per l’incontro, in cui sono state delineate prospettive produttive e occupazionali importanti e rassicuranti per il nostro territorio. Dopo un periodo di intensa fatica e preoccupazione per i lavoratori e le loro famiglie, possiamo guardare al futuro industriale dell’ex Tubettificio con più serenità e fiducia. Il Comune di Lecco resta ovviamente in campo nel raccordo con la Provincia sui tavoli istituzionali e nel dare l’apporto eventualmente necessario, per quanto di competenza, alle esigenze che nel tempo dovessero manifestarsi”.

LEGGI ANCHE: 

pescarenico tubettificio

TUBETTIFICIO EUROPEO, I PIANI:
IN TRE ANNI 95 ASSUNZIONI

08/03/2017
LECCO – Il Tubettificio europeo torna a lavorare. Già da qualche settimana un gruppo di operai hanno riaperto i cancelli dell’azienda di corso …
pescarenico tubettificio

TUBETTIFICIO/NUOVA PROPRIETÀ:
“POTENZIALITÀ PER CRESCERE”,
E PUNTA A 200 MLN DI FATTURATO

01/03/2017
LECCO – Formalizzata l’acquisizione del Tubettificio europeo da parte del gruppo Tecnocap che aveva portato a termine l’acquisto e il …
pescarenico tubettificio

TUBETTIFICIO, SI RIAPRE:
UNA DOZZINA DI LAVORATORI
PER FAR RIPARTIRE LE LINEE

20/02/2017
LECCO – Con ogni probabilità, di vera riapertura si potrà parlare solamente ad aprile, ma lunedì mattina le porte del Tubettificio europeo di Lecco …

 

 

Pubblicato in: Città, Economia, lavoro, News, politica Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati