“I LECCHESI NEL PALLONE”:
10′ DI LOCATELLI NEL SASSUOLO,
CONTI NELLA ‘PRIMAVERA’

LECCO – Settima puntata della nuova rubrica con la quale vogliamo seguire da vicino le gesta settimanali dei nostri conterranei, impegnati nelle serie professionistiche dello sport più popolare del Belpaese: il calcio.

MANUEL LOCATELLI (Sassuolo)

Il Sassuolo, dopo quattro giornate senza vittoria conquista tre punti fondamentali. Allo stadio Bentegodi i modenesi, schierati con un propositivo ed equilibrato 4-3-3, battono due a zero a domicilio il Chievo Verona e lo inguaiano sempre più. Al 42′ del primo tempo è il figlio d’arte Di Francesco a siglare la prima rete: gran dribbling che mette fuori causa due difensori e perfetto diagonale di destro. I clivensi premono per tutto il secondo tempo alla ricerca del pareggio ma la fase difensiva dei neroverdi è attenta e solida; al 93′ è una comica autorete dell’ ex Juve Giaccherini a chiudere la partita. Manuel, reduce da due panchine di fila, entra a dieci minuti dal termine e si mette subito in evidenza: pregevole assist in profondità per Sensi, tiro ad incrociare di sinistro e palla che accarezza il palo e finisce sul fondo. Nonostante i pochi minuti concessogli da coach De Zerbi ha dimostrato di “calarsi” subito in partita e di aiutare i suoi compagni a portare a casa la vittoria. Bravo!

ANDREA CONTI (Milan)

Andrea torna in campo con la Primavera rossonera nel match di sabato contro il Chievo Verona. Dopo 462 giorni dall’ultima gara ufficiale (Milan-Cagliari del 27 agosto 2017) il terzino lecchese disputa 59 minuti di partita; nonostante il freno psicologico, assolutamente fisiologico, che influenza nelle prime partite i calciatori che rientrano da infortuni così gravi, Andrea si rende protagonista di alcune “sgroppate” sulla fascia destra e di inserimenti con i “tempi giusti” che hanno messo in grande difficoltà la difesa veronese. Per raggiungere la miglior forma fisica ci vorrà tempo ma siamo certi che la dedizione al lavoro e lo spirito di sacrificio, valori ben insiti nei nostri conterranei, lo porteranno a tornare più forte di prima. E Gattuso non vede l’ora.

ANDREA ARRIGONI (Lecce)

Nel monday-night di Serie B il Lecce perde la sfida d’alta quota contro il Pescara per quattro a due. Gli abruzzesi si portano avanti di due gol ma allo scadere del primo tempo Palombi accorcia; pronti via e i giallorossi pareggiano i conti ma, complici anche le due espulsione dei salentini Meccariello e Calderoni, nel finale vengono sconfitti dalla doppietta di Del Sole. Andrea rimane per tutti i 90′ minuti in panchina; dopo una partita così intensa serviranno forze fresche nella prossima trasferta a Cosenza.

MARCO ANGHILERI (Renate)

Questa domenica la palma di miglior giocatore in Serie C la vogliamo consegnare al difensore valmadrese del Renate (Serie C girone B) Marco Anghileri; non tanto per gli indiscussi meriti tecnici, ma quanto per essere tornato in campo dopo un periodo di assenza forzata. Durante le visite di routine che precedono l’inizio della stagione calcistica gli è stato riscontrato un problema cardiaco; in seguito ad un momento di riposo il mese scorso i medici, dopo accurati test, lo hanno ritenuto di nuovo idoneo. Nonostante la sconfitta contro il Ravenna e la classifica deficitaria, le “pantere nerazzurre” possono consolarsi con la presenza sempre più costante del capitano, elemento decisivo sia dentro che fuori dal campo. Ad Maiora!

G. Gi.

 

Pubblicato in: Valmadrera, Galbiate, Città, Hinterland, Sport, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati