0

GIOVANI/LA SCUOLA DEL FUTURO
VALE UN PREMIO DA 90MILA EURO
PER I GEOMETRI DEL ROTA

rota calolzio - studenti premiati insieme al dirigente e ai docenti referentiCALOLZIOCORTE - Il 27 maggio la sala conferenze del palazzo Castiglioni di Milano ha ospitato la fase finale del concorso InnovACTION Award 2016, promosso dall’ente Forma Mentis di Milano (una tra le più importanti realtà italiane presenti nell’area della formazione tecnica e delle cosiddette soft skills). Unici selezionati in provincia i ragazzi dell’istituto Rota di Calolziocorte, il cui progetto “Campus Mythos” è valso il terzo posto, premiato con buoni per corsi di formazione dal valore di 90mila euro.

Per celebrare il 20° anniversario di attività, la società Forma Mentis ha deciso di dar vita, a partire da novembre 2015, a una serie di iniziative di sensibilizzazione sulla formazione, attivando un importante programma di crescita rivolto ai ragazzi, gratuito e applicato al mondo del lavoro: una selezione di 24 studenti provenienti da 12 dei migliori istituti scolastici della Lombardia ad indirizzo CAT (costruzione ambiente e territorio, ex geometri) hanno partecipato a un corso professionalizzante finalizzato alla creazione di un progetto, reale e innovativo, che è stato valutato e premiato da una giuria internazionale di esperti nell’evento intitolato InnovACTION Award del 27 maggio 2016.

campus mythos - rota calolzioI geometri dell’istituto Rota di Calolziocorte sono stati selezionati insieme ad altre 11 scuole per tale concorso, unico istituto in provincia di Lecco, classificandosi al 3° posto e vincendo 90 mila euro in 300 buoni sconto da 300 euro per corsi di alta formazione organizzati dall’ente forma mentis, a cui potranno partecipare tutti gli studenti dei geometri del Rota di Calolziocorte.

Quest’anno il tema del bando riguardava la progettazione architettonica ecosostenibile di edifici “intelligenti” con l’impiego di Autodesk Revit, in particolare “Progettare la tua scuola ideale con il BIM”.  I futuri geometri del Rota hanno presentato un progetto di scuola avveniristico dal nome “Campus Mythos” ispirato a criteri di sostenibilità energetica, ambientale, economica e sociale. L’idea è quella di una scuola divisa a padiglioni in cui ognuno di essi ha una sua funzione ed al quale sarà associato un elemento della natura in dettaglio:

- padiglione Hydro, elemento acqua, funzione aule scolastiche.
- padiglione Eolo, elemento vento, funzione biblioteca multimediale e laboratori tecnici.
- padiglione Gaia, elemento terra, funzione palestra polifunzionale.
- padiglione Helios, elemento fuoco, funzione auditorium.
- padiglione Zoi (vita), padiglione zero, funzione dirigenziale e ristorante bar.

campo mythos - rota calolzio

Cosi il padiglione Hydro (acqua) avrà nella sua copertura delle vasche di raccolta per il riuso delle acque meteoriche ed una cascata su uno dei lati del padiglione che termina su un laghetto tutto intorno alla struttura. Il padiglione Eolo (vento) avrà nella sua copertura delle turbine eoliche e tutto intorno le pale eoliche di Starck. Il padiglione Gaia (terra) avrà la forma di una finta collina con edera e piante rampicanti sul prospetto principale ed un giardino pensile sulla copertura integrato al parco interno (eliseo). Il padiglione Helios (fuoco) ha la caratteristica di avere tutta la copertura ricoperta da pannelli fotovoltaici per l’autoproduzione di energia pulita. Il padiglione Zoi e ricoperto per intero da cemento foto catalitico che depura l’aria dallo smog.

rota calolzio - studenti premiati

I coordinatori e referenti del progetto elaborato dagli studenti calolziesi sono stati Maurizio Citterio, docente di progettazione costruzioni e impianti e Silvio Romano, docente di laboratorio di scienza e tecnica delle costruzioni che insieme ai team leader Christian Fontana (5°E) e Francesco Austoni (5°F) e ai team designer Jessica Amigoni (5°E) e Andrea Rosa (5°F) sono stati premiati alla presenza del dirigente scolastico dell’istituto Rota Daniela Frittita.

 

 

 

 

Pubblicato in: Ambiente, Calolziocorte, Cultura, Economia, Giovani, Hinterland, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati