GESTIONE RISCHIO AMIANTO,
LECCO E VALMADRERA INSIEME
PER INCENTIVARE LE BONIFICHE.
GAM: “SERVE PIÙ INFORMAZIONE”

LECCO – Gremita la sala conferenze di Confindustria per il convegno “Gestione Rischio Amianto” organizzato dal Gruppo Aiuto Mesotelioma insieme a Legambiente Lecco, ordine degli ingegneri, Assoamianto, architetti e geometri ed il comune di Lecco.

In 170 ad ascoltare i vari relatori. La presidente del Gruppo Aiuto Mesotelioma Cinzia Manzoni ha presentato l’associazione e tramite la visione di un cortometraggio realizzato da studenti lecchesi, ha sottolineato l’importanza della bonifica e di tutte le pratiche che devono essere fatte in sicurezza per poter proteggere la salute nostra e delle nuove generazioni.
Il moderatore Alberto Invernizzi (membro della commissione tecnica del GAM ) ha presentato i vari relatori tra i quali Emanuele Cavallaro sindaco di Rubiera che ha portato la testimonianza del suo Comune dove l’amianto è stato mappato e quasi integralmente bonificato. Presenti anche l’ingegnere Chiara Brebbia del Comune di Lecco che insieme all’assessore Alessio Dossi ha annunciato le nuove misure adottate per ottenere la bonifica anche sul nostro territorio.

A tal proposito il GAM è soddisfatto che le amministrazioni di Lecco e Valmadrera abbiano firmato il protocollo d’intesa per pubblicare un bando che possa portare a listini dei prezzi calmierati dalle aziende e rivolto ai cittadini privati per incentivare la bonifica, tuttavia l’associazione sostiene ancora una volta che “questo bando da solo non è sufficiente, la lotta all’amianto si deve fare con la corretta informazione. Ci auguriamo quindi che l’amministrazione oltre a questo bando possa dare concretezza a una informazione ai cittadini molto più efficace ed efficiente anche tramite il sostegno e l’aiuto che l’amministrazione deve dare al Gruppo Aiuto Mesotelioma perché la battaglia all’amianto si conduce insieme, i gesti dell’amministrazione sono validi ma non sono nulla se non vi è una corretta informazione ai cittadini sul territorio”.

“Come GAM abbiamo fortemente voluto questa settimana di incontri che terminerà domani, sabato 17 alle 14,30 in sala Ticozzi, con il dibattito Liberi di respirare: Insieme contro l’amianto. L’invito caloroso a partecipare è rivolto questa volta a tutti i cittadini per comprendere meglio ciò che si può fare ed una maggiore informazione sugli aggiornamenti delle situazioni critiche in città. Durante l’incontro verrà proiettato il film documentario di Rosy Battaglia: “La rivincita di Casale Monferrato” un esempio importante di lotta ma anche di volontà di cambiare ciò che l’amianto ha provocato.

 

 

Pubblicato in: politica, Valmadrera, Ambiente, Città, Hinterland, Economia, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati