GARLATE: IN 350 PER LA MOSTRA
SULLA MODA POPOLARE LOMBARDA

MOSTRA2

GARLATE – Ultimi giorni di apertura per la mostra“Da la Sòca a la Müda”, inaugurata il 9 maggio scorso, presso il Museo della Seta Abbeg di Garlate.  L’esposizione, che ha avuto e in sole 4 settimane più di 350 visitatori, è dedicata all’abito popolare lombardo di fine Ottocento e inizio Novecento: protagonista assoluta la preziosa Collezione della famiglia Guerzoni Ortu, messa in mostra in una sua parte (sezione Lombardia), che raccoglie circa trecento manufatti relativi l’abbigliamento popolare e tradizionale della regione, di un periodo compreso fra i secoli XVIII e XX. Ad arricchirla anche gli indumenti, le foto ed i ricordi di tutta la cittadinanza: all’appello della Cooperativa Sociale Liberi Sogni, ente gestore dei servizi del Museo e promotrice della Mostra, hanno risposto infatti più di 40 cittadini, abitanti di Garlate e dei Paesi limitrofi, che hanno prestato con entusiasmo quasi un centinaio di capi appartenuti ai loro avi.

mostra1

E’ davvero un successo incredibile” racconta Paolo Pioltelli, referente della Cooperativa, “vedere l’affetto e la partecipazione di così tante persone ci rende molto felici e ci ripaga di ogni sforzo. Un ringraziamento va ad Alberico e Corinna Guerzoni che hanno prestato la loro preziosa collezione d’abiti, alla cittadinanza che ha risposto in modo positivo all’appello, all’Amministrazione Comunale che ha creduto e sostenuto il progetto e ai soggetti ed enti che hanno sponsorizzato e patrocinato l’iniziativa: il Sistema Museale della provincia di Lecco, l’Ufficio Scolastico Provinciale di Lecco, il Museo Etnografico dell’Alta Brianza, l’Ecomuseo Valle San Martino e l’azienda Deltacalor che ci ha fornito i bancali per l’allestimento”.

Un bel successo per una mostra che, negli intenti degli ideatori, vuole essere la prima di una serie  in cui i veri protagonisti saranno i cittadini che abitano il territorio: il museo sei tu nel vero senso della parola.

 Chiara Vassena

 

Pubblicato in: Cultura, Eventi, In vista, Hinterland, Lago, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati