0

GALBIATE/SODALIZIO DEI MEDICI
PER OTTIMIZZARE IL SERVIZIO
CON LA “MEDICINA DI GRUPPO”

nicla cremonini GALBIATE – Proprio in questi giorni partirà a Galbiate un nuovo sistema di Medicina Generale che interesserà circa 7.500 pazienti: si passa infatti alla “Medicina di Gruppo”. Le dottoresse Nicla Cremonini e Adelida Fioretti, membri del team G.M.G. (Gruppo Medici Galbiate) e promotrici di questo cambiamento, spiegano di cosa si tratta.

Che cos’è la “Medicina di Gruppo” e perché adottarla?
Si tratta di una nuova modalità di lavoro in cui i medici di un distretto, nel nostro caso i cinque medici di Medicina Generale del comune di Galbiate (oltre a noi ci sono i dottori Badessi, Matloub e Sacchi), scelgono di condividere sede, servizi e dati per ottimizzare la qualità dell’offerta nei confronti dei pazienti.

Quali servizi saranno gestiti in rete?
All’interno dell’unica sede, rinnovata negli spazi presso il Centro medico di via 1°Maggio, abbiamo assunto due impiegate incaricate di servizi di front office: in particolare prenderanno appuntamenti per le visite ambulatoriali e raccoglieranno le richieste di ricette per le patologie croniche. Inoltre un’infermiera sarà presente in alcuni orari per effettuare medicazioni, il controllo della pressione e del diabete, i prelievi del Tao, la rimozione di punti ecc. Infine l’utilizzo della cartella clinica informatizzata  e condivisa permetterà lo scambio di informazioni e dati clinici tra i medici del gruppo, per gestire le urgenze soprattutto durante il servizio del sabato mattina, che vedrà impegnati a turno i dottori.

Come questi cambiamenti ottimizzeranno il servizio?
Sicuramente ridurranno i tempi di attesa: in primo luogo per i pazienti che potranno comunicare via email o telefonicamente le ricette per le patologie croniche e saranno poi avvisati per passare a ritrarle una volta pronte. La gestione su appuntamento, sperimentata in questi anni da alcuni di noi, facilita inoltre soprattutto i pazienti lavoratori permettendo una migliore puntualità nella visita: come detto garantiremo comunque spazi per le “emergenze” che, per il loro carattere di straordinarietà e urgenza, potranno essere gestite anche da un altro medico del gruppo, diverso dal proprio.

È già tutto pronto a partire?
Gli spazi sono stati rinnovati, stiamo installando la linea telefonica e il servizio mail, ma già da lunedì 6 febbraio saranno presenti le impiegate per fornire le informazioni ai pazienti tra cui i nuovi orari. In futuro vorremmo ulteriormente migliorare il servizio garantendo la presenza di specialisti: a questo proposito ringraziamo il Gruppo Medici di Valmadrera, in particolare la dott.ssa Merlini e il dott. Butti, per averci messo a disposizione la loro esperienza. Un grande ringraziamento va al Comune di Galbiate, in particolare al sindaco Benedetto Negri e all’assessore alla Sanità Amabile Milani, che in prima persona si è speso per risolvere i problemi burocratici e organizzativi intercorsi.

Chiara Vassena

 

Pubblicato in: Galbiate, Hinterland, News, Sanità Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati