FORZA ITALIA CON SALINI E FERMI
PER SEGNARE LA DIFFERENZA
TRA POPULISMO E POPOLARISMO

ERBA – “Siamo il Paese del genio e del lavoro di qualità, non quello del reddito di cittadinanza. I valori che da sempre esprimiamo nella famiglia, nell’impresa e nella società ci hanno reso grandi nel mondo. La politica governativa statalista e assistenzialista è invece destinata a distruggere questa spina dorsale dell’Italia, generando illusioni nocive. Oggi serve un partito dinamico e aperto, pronto al dialogo con la società civile, connesso con l’Italia che lavora e che produce. La Lombardia è il modello da seguire: un centrodestra efficace e concreto, radicato in un’identità culturale chiara, dai valori cattolici e liberali; che valorizza il merito e i giovani, la capacità di rischiare dei nostri imprenditori, la collaborazione virtuosa tra pubblico e privato”.

È quanto dichiarano gli esponenti di Forza Italia, l’europarlamentare Massimiliano Salini, il presidente del Consiglio regionale Alessandro Fermi e il consigliere regionale Mauro Piazza durante l’incontro pubblico intitolato “Dalla forza del talento, il coraggio di cambiare. Ripartiamo dal territorio per costruire l’Italia e l’Europa di domani”. L’evento, organizzato da Forza Italia in collaborazione con il gruppo del Ppe di sabato 15 dicembre a Lariofiere di Erba.

“Serve un rilancio vero del territorio – sottolinea Salini – E quello di sabato a Erba è stato un momento di lavoro condiviso in questa direzione con rappresentanti dei territori di Como, Lecco e Sondrio, una tappa importante in vista delle scadenze prossime elettorali amministrative ed europee, che fa parte di un primo giro di incontri che toccano le province di Milano, Brescia, Bergamo, Monza e Brianza, Varese, Cremona, Pavia, Lodi e Mantova. Abbiamo ascoltato testimonianze ed esperienze di buone pratiche del territorio, facendo chiarezza sul metodo che intendiamo seguire per dare risposte concrete alle persone: insieme ai parlamentari, agli amministratori e ai rappresentanti del movimento azzurro abbiamo raccolto le istanze di categorie economiche ed esponenti della società civile tra Como, Lecco e Sondrio per individuare le priorità del territorio e delineare il programma di Forza Italia per le prossime elezioni amministrative ed europee”.

“Situazione particolarmente difficile se siamo la settima potenza mondiale lo siamo per i nostri imprenditori e per la nostra capacità di lavoro e di sacrificio – dichiara Fermi -. La dimensione culturale della legge finanziaria è un anello negativo che rischia drammaticamente di interrompere e non agevolare questa filiera positiva”.

“Oggi parlare di Europa non è facile. Grazie a Massimiliano Salini che da sempre si mette a disposizione per ascoltare i territori. Dal dialogo reciproco tra politica e corpi intermedi abbiamo la possibilità di capire i bisogni della società per realizzare le politiche migliori. La nostra è una forza politica che ama di più la realtà rispetto all’idea che c’è della realtà, questa è la grande differenza tra popolarismo e populismo» conclude Mauro Piazza.

 

Pubblicato in: politica, Hinterland, News Tags: , , , , , ,

Condividi questo articolo

Articoli correlati