FORMIGONI E SANITÀ, SEQUESTRO
DA CINQUE MILIONI AL LECCHESE.
DANNI ALL’ERARIO DA 60 MILIONI?

FORMIGONIMILANO – Sequestrati 5 milioni di euro a Roberto Formigoni, lecchese ex governatore della Regione Lombardia.

Il provvedimento conservativo arriva al termine di “accertamenti relativi al finanziamento da parte della Regione Lombardia della Fondazione Salvatore Maugeri, ente ospedaliero accreditato con il sistema sanitario regionale”.

Coinvolti oltre a Formigoni anche altri nomi noti, tra cui l’ex faccendiere Pierangelo Daccò e l’ex assessore Antonio Simone, per un ammontare complessivo dei sequestri che va oltre i 30 milioni.

Per i pm della Corte dei Conti di Milano è “emersa la distrazione dal finanziamento delle cosiddette funzioni non tariffabili, dei contributi regionali a finalità vincolata per l’importo stimato nell’invito a dedurre nella misura di euro 59.383.107” ed un “sistema illecito composto da soggetti interni all’amministrazione regionale e da soggetti esterni, che hanno cooperato in consapevole concorso per la distrazione delle risorse economiche dalle finalità pubbliche”. Arrivando così a contestare un danno erariale di circa 60 milioni nei confronti della Regione Lombardia.

> LEGGI TUTTI I DETTAGLI su
fatto quotidiano logo

 

 

 

Pubblicato in: politica, Sanità, Città, Economia, Nera, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati