FLAVIO NOGARA DECADUTO,
CI SARÀ IL RICORSO AL TAR
“PER RISPETTO DEI PRINCÌPI”

nogara regione 1MILANO – Tutto è andato come previsto, il consiglio regionale ha seguito le indicazioni della Giunta delle elezioni e ha votato per la ineleggibilità di Flavio Nogara.

Il consigliere della Lega infatti si sarebbe dovuto dimettere dal Cda di Ferrovie nord Spa prima di candidarsi alle scorse elezioni regionali, e a nulla è servito dimettersi successivamente, né gli appelli a una normativa regionale da rivedersi.

Sostituito da Antonello Formenti, Nogara si augura comunque di poter presto rientrare nel parlamento lombardo e conferma l’azione legale per rivedere la decisione dei colleghi. Si procederà dunque con il ricorso al Tar “per rispetto dei più elementi principi di democrazia e di chi ha liberamente espresso il proprio voto scrivendo il mio nome sulla scheda elettorale” commenta il leghista.

Il coinvolgimento del Tar tuttavia era scontato: infatti qualunque fosse stato l’esito dell’assemblea di questa mattina, quella sconfitta tra le parti in gioco avrebbe portato il tema in sede di corte amministrativa. Sicuramente passerà del tempo prima che il tribunale possa pronunciarsi, nel mentre non resta che constatare come l’intero consiglio non si sia voluto “sporcare le mani” per il segretario provinciale della Lega. A votare per la sua permanenza nel consesso infatti solo i colleghi padani, quasi una difesa d’ufficio dinnanzi a tutti gli altri consiglieri, maggioranza non leghista inclusa, ligi nel sostenere la proposta della Giunta e dunque silurare il lecchese.

RedPol

 

Pubblicato in: politica, Calolziocorte, Città, Hinterland, Valsassina, Lago, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati