FIENO FINITO IN ALPEGGIO:
GLI ALLEVATORI TORNANO A CASA

alpeggio vacche 2LECCO – Maghe secchi e cinghiali a devastare i prati costringono gli allevatori a tornare a casa in anticipo di circa una decina di giorni.

È quanto emerge da un monitoraggio della Coldiretti Como-Lecco sui pascoli di montagna, dove le alte temperature hanno causato una perdita del 30% di erba per il bestiame.

“Questo — commenta il presidente della Coldiretti interprovinciale, Fortunato Trezzi — è l’ennesimo grave problema provocato da un’estate fin troppo siccitosa”.

> CONTINUA A LEGGERE su
link-valsassinanews

 

 

Pubblicato in: Montagna, Valsassina, Lago, Economia, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati