F.I. LECCO: “AREA DELLA PICCOLA
SIA CEDUTA AL POLITECNICO
PER CITTADELLA DELLA RICERCA”

LECCO – Probabilmente l’opinione pubblica è stata più coinvolta nella difesa del patrimonio silvestre ed estetico del centro città e non ha considerato appieno l’importanza dello scontro avvenuto tra il sindaco di Lecco Virginio Brivio e Giovanni Fornoni, segretario cittadino del Partito Democratico.
L’aggiornamento di questi giorni del DUP, documento unico di programma triennale dell’amministrazione, ci pone la necessità di tornare sull’argomento dell’area dell’ex piccola velocità e sulla mancanza anche di strategia programmatica dell’attuale amministrazione.

Nel documento licenziato a gennaio, che conta più di 300 pagine, in poche righe veniva liquidato il progetto. Tra le Azioni strategiche relative all’Area ex piccola velocità era scritto laconicamente che “si vuole completare la permuta relativa all’area ex piccola velocità, dapprima con la formalizzazione dell’atto e successivamente mediante un progetto di valorizzazione commerciale, culturale e sociale che coinvolga tutto l’intorno dell’area in esame. Tempi di realizzazione: 2018”.
Speriamo che il documento come aggiornato nel consiglio comunale del 23 luglio chiarisca invece quanto abbiamo appreso a mezzo stampa nei giorni passati, ovvero che l’attuale amministrazione non ritiene tale intervento prioritario.

Come Forza Italia Lecco invitiamo l’amministrazione comunale a delegare la gestione e la realizzazione del progetto di recupero di questa area al Politecnico e a UniverLecco magari sulla scorta del progetto che si sta attivando sull’area ex Expo, a Rho, con la realizzazione di una cittadella della ricerca attraverso il sapiente mix di funzioni pubbliche e private.
Ecco avremmo gradito qualche parola in più durante la discussione del DUP, ma forse a questa amministrazione manca sia la capacità ordinaria, come dimostra la cronaca di questi giorni, che la visione strategica della città. Provateci a dimostrare il contrario.

Forza Italia Lecco

Pubblicato in: Cultura, Giovani, politica, Città, Economia, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati