FESTIVAL CORI GIOVANILI ZELIOLI:
A LUGLIO LA 13ª EDIZIONE,
A LECCO OTTO CORALI DAL MONDO

LECCO – Una presentazione attesa, quella di martedì a Palazzo Bovara, che ha annunciato il ritorno di uno degli eventi più attesi dalla comunità lecchese: la tredicesima edizione del Festival internazionale di cori giovanili Giuseppe Zelioli, una manifestazione di musica colta organizzata, voluta e sostenuta dall’associazione culturale Harmonia Gentium.

La manifestazione ha ricevuto il patronato e il contributo di Regione Lombardia, Comune di Lecco, Fondazione Cariplo ed è patrocinata dal Pontificio Consiglio della Cultura e Provincia di Lecco, in collaborazione con l’Arcidiocesi di Milano. Molti anche gli sponsor che hanno aderito all’iniziativa: BCC Brianza e Laghi, Conad, cooperativa popolare, Corti Costruzioni, Credito Valtellinese, BCC Carate Brianza, Fratelli Redaelli, Icam e Unicalce.

ZELIOLI PRESENTAZIONE TAVOLO

L’incontro, a cui hanno partecipato il sottosegretario al turismo di Regione Lombardia Antonio Rossi, l’assessore alla cultura di Lecco Simona Piazza, il direttore artistico PierAngelo Pelucchi, il Cavaliere Raffaele Colombo e Loredana Russo, rispettivamente presidente e responsabile famiglie ospitanti dell’associazione Harmonia Gentium, ha messo in luce gli aspetti salienti di questo evento giunto alla sua tredicesima edizione.

Il Festival avrà luogo dal 3 all’8 luglio a Lecco e ospiterà otto selezionatissimi cori provenienti da tutto il mondo che si esibiranno nelle chiese di capoluogo e provincia, di Bergamo, Como, Monza e Brianza: un evento internazionale che culminerà con una messa celebrativa, trasmessa in streaming, presieduta dal Cardinale Angelo Scola.

colombo raffaele“Lo straordinario patrimonio musicale che verrà cantato, prevalentemente ispirato dalla fede cristiana, costituisce l’ossatura essenziale della cultura musicale europea – sottolinea il presidente di Harmonia Gentium Raffaele Colombo – le cui origini trovano ragione nelle radici cristiane dell’Europa, frutto non solo della pratica della vita religiosa, ma anche della testimonianza di tante generazioni di credenti. Ancora oggi tali radici, vive e feconde, hanno ispirato i capolavori della musica religiosa e sacra e queste nostre giornate del Festival”.

Un evento di ampio respiro internazionale, un’occasione d’incontro e scambio per i giovani, come sottolinea Virginio Brivio, sindaco della città lariana: “A Lecco avremo il piacere di ospitare 360 giovani cantori di Russia, Canada e cinque nazioni europee a conferma che il festival promuove anche lo scambio di esperienze e la conoscenza tra paesi diversi, abituando così le giovani generazioni a un dialogo interculturale, capace di rafforzare il loro senso di appartenenza a un comune “spazio europeo”.

assessore Simona PiazzaTutto ciò è reso possibile dal lavoro entusiasta di molti volontari.

Su questo aspetto collaborativo di una città che risponde si sofferma l’Assessore alla Cultura del Comune di Lecco Simona Piazza: “La tredicesima edizione del Festival Europeo Giuseppe Zelioli dei cori giovanili rappresenta un traguardo importante, raggiunto grazie all’impegno, alla competenza e alla passione dell’associazione Harmonia Gentium, del suo presidente Cavaliere Raffaele Colombo e di tanti volontari che animano questa realtà. Il festival rappresenta uno dei più importanti appuntamenti all’interno del ricco calendario dell’estate lecchese, con l’obiettivo di promuovere la musica, ma soprattutto la valorizzazione delle realtà corali giovanili”.

antonio rossiUn evento che offre una grande opportunità di arricchimento per la città di Lecco, conferma Antonio Rossi, sottosegretario al turismo per Regione Lombardia: “Il Festival rappresenta una meravigliosa opportunità di crescita per i giovani e invito le famiglie lecchesi a contribuire a questo evento accogliendo questi giovani talenti provenienti da altri paesi. Io e la mia famiglia abbiamo ospitato spesso dei giovani e questo scambio culturale ci ha arricchito molto e invito i lecchesi a sperimentare la medesima esperienza. Regione Lombardia è solidale e sostiene con forza questo progetto che porta arte e cultura nella città di Lecco”.

Otto i cori provenienti da diversi paesi: Italia, Canada, Russia, Ucraina, Repubblica Ceca, Polonia e Germania. Tante realtà coadiuvate da PierAngelo Pelucchi, direttore artistico del Festival: “La novità di questa edizione è rappresentata dalla presenza di brani in lingue differenti che provengono da culture e religioni differenti: il Festival rappresenta, quindi, non solo un evento artistico ma anche un’occasione di riflessione e incontro tra realtà diverse”.

loredana russo festival zelioliUn elemento importante e significativo è rappresentato dal contributo di numerose famiglie lecchesi e del territorio circostante che hanno aperto le loro case per ospitare questi giovani talenti.

“L’ospitalità non è semplice – sottolinea Loredana Russo di Harmonia Gentium – ma offre un arricchimento reciproco non solo in termini di scambio e di accoglienza ma anche dal punto di vista artistico perché permette alle famiglie ospitanti di aprire lo sguardo verso una realtà magnifica quale la musica colta. Diverse famiglie hanno risposto al nostro appello e a loro va tutto il nostro ringraziamento”.

D. S.

Pubblicato in: Cultura, Religioni, Eventi, Giovani, Associazioni, politica, Città, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati