“ESSERE ANZIANI A LECCO”:
UNA SERATA CON IL ROTARY
SUI SERVIZI ALLA POPOLAZIONE

LECCO – “Essere anziani a Lecco”: questo il tema trattato dal Rotary Club nella serata di giovedì 19 aprile nella location dell’hotel Il Griso. Scopo dell’incontro: evidenziare i servizi resi alla popolazione anziana del nostro territorio dal Comune, dall’ospedale Manzoni e dall’associazionismo privato.

riccardo mariani rotaryIl primo tra i relatori a prendere la parola è stato Riccardo Mariani, Assessore alle politiche sociali. “Lecco è una città di anziani, come rilevato dalle elaborazioni ISTAT: ci sono quasi 2 anziani per ogni giovane al di sotto dei 14 anni.  L’amministrazione comunale deve prendere atto di questa realtà e dei peculiari bisogni che l’accompagnano, mettendo in atto azioni concrete a tutela dei cittadini appartenenti a questa fascia di età”.

“È in quest’ottica che parte il progetto coordinato dal Comune di Lecco e realizzato insieme a Living Land e Anaci, che vuole dare una risposta al disagio sociale, costruendo una rete di solidarietà e di coesione sociale tra vicini di casa: il “welfare di condominio”, progetto che verrà sperimentato a Lecco per la prima volta nel rione di Santo Stefano”.

A parlare poi Simona Piazza, Assessore Promozione della cultura e delle politiche giovanili, che ha introdotto il progetto “La casa della solidarietà e della terza età”. La parola è poi passata a Angelo Vertemati, componente della Presidenza di Auser Lombardia, che ha descritto l’iniziativa pro anziani, sottolineandone scopi e funzioni.

agostino colli rotaryA nome dell’associazionismo privato ha parlato Stefano Vimercati, presidente della Fondazione Scola. Ha  infine chiuso la serata l’intervento di Agostino Colli, Primario di Medicina Interna, Direttore del Dipartimento di Area Medica, d specialista in Cardiologia, Gastroenterologia e Medicina Interna. “Essendo preponderante a Lecco la popolazione anziana, l’ospedale deve affrontare la grande sfida di riuscire a far fronte qualitativamente e quantitativamente alle esigenze di salute delle persone in età senile in ogni momento dell’anno. Infatti, l’allungarsi della vita è accompagnata da malattie proprie dell’età avanzata, che difficilmente si presentano da sole, rendendo necessaria una visione di insieme per curare al meglio”.

Pubblicato in: Eventi, Associazioni, Sanità, Città, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati