DOMANI AL LAVELLO LA MAGIA
DEL CORO UCRAINO DZVINOCHO
OSPITE DEL FESTIVAL ZELIOLI

LECCO – Domenica 8 luglio alle 17, nel chiostro del Monastero del Lavello a Calolziocorte, ci sarà l’esibizione di uno degli otto cori presenti alla 13ma edizione del Festival Zelioli: il coro ucraino Ucrainian Boys Choir Dzvinochok.

Il coro Dzvinochok è stato fondato nel 1967 a Kiev ed è diretto da Ruben Tolmachov. Dal 1970 al 1990 ha collaborato con la National Symphony effettuando numerose registrazioni per il National Musical Archive. Negli ultimi anni il coro si è esibito in Europa, Cina, Ucraina e Russia vincendo numerose competizioni internazionali. Ha registrato sei cd e molti critici internazionali lo considerano il miglior coro maschile giovanile dell’Est Europa. Il repertorio spazia in tutti i tipi di musica: Bach, brani sacri moderni, folk, pop e antichi canti ortodossi. L’esibizione prevede brani tratti dalle opere di Maurice Durufle, Dmitriy Bortniansky, Ruben Tolmachov, Ivan Nebesny, Johann Sebastian Bach, K. Koyo, César Frank, Wolfgang Amadeus Mozart e Mamikin Nevstruev. Il coro Dzvinochok rappresenta un’eccellenza mondiale grazie all’eleganza delle sue esecuzioni e alle straordinarie abilità del suo direttore artistico, Ruben Tolmachov.

Ruben Tolmachov ha ricevuto, nel 2001, il Grand Prix della direzione corale durante la competizione dei direttori corali. Dal 2006 è professore di direzione corale dell’Accademia Musicale Nazionale Ucraina. Nel 2007 è stato premiato come artista onorario dell’Ucraina ed è membro della Giuria internazionale dei concorsi corali di Mosca, San Pietroburgo e Minsk. Arrangiatore, direttore dello show televisivo “Clash of choirs” e compositore, dirige il coro Dzvinochok dal 2001.

 

Pubblicato in: Cultura, Eventi, Giovani, Calolziocorte, Hinterland, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati