DENUNCIA DA MANDELLO,
“PAESE OMERTOSO DOVE
SI RESPIRA E CI SI AMMALA”

LETTERAMANDELLO DEL LARIO – Omertà! In questo paese, Mandello del Lario, duole doverlo ammettere l’omertà è una pratica molto diffusa. Nella profonda Padania, tra le montagne stuprate da anni e decenni di sciagurate scelte edili, del lavoro, termine che dubitiamo sia corretto utilizzare visto l’obsoleta metodologia lavorativa di alcune fabbriche ritornate quasi al fordismo, ne si decanta l’efficienza e la presunta ripresa.

Non è dunque tutto oro quello che luccica. Se quello che splende da una parte è oro, voltato nasconde sofferenza e morte. Morte si, ogni giorno a Mandello qualche cittadino rischia di ammalarsi di qualche brutto male. Quanti cittadini di Mandello abbiamo visto prendere la “ via del non ritorno” da amici, conoscenti, fino a parenti e ancor più grave a bambini? Come mai ci si domanda, sarà opera del destino oppure della sfortuna? Per il momento non siamo in possesso di documenti certi, in quanto troviamo resistenze nell’accederne, ma si suppone grazie all’ausilio e alle informazioni di qualche cittadino dunque, che un nome il destino e la sfortuna l’hanno ed è Grafene (derivato della grafite)…

> CONTINUA A LEGGERE su
link-larionews

 

 

 

 

 

Pubblicato in: politica, Lago, Nera, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati