DA BARCELLONA NON SOLO FOTO.
ANCHE 800 NUOVI TELEVISORI
PER L’OSPEDALE DI LECCO

televisore barcellona tv barcaLECCO – Un doppio filo lega l’ospedale di Lecco a Barcellona in questi giorni. Mentre infatti la hall d’ingresso si tinge di blaugrana con la mostra fotografica dedicata al sogno di 15 disabili lombardi di incontrare i campioni del F.C. Barcellona, l’azienda ospedaliera rende noto di aver raggiunto proprio con un azienda catalana l’accordo per l’installazione e l’erogazione del servizio televisivo all’interno dell’ospedale.

A fronte di un investimento di 750.000 euro la ISERN doterà le strutture di Lecco, Merate e Bellano di 757 televisori per i degenti, più trenta schermi per gli spazi comuni. L’azienda vincitrice dell’appalto avrà il controllo sugli apparecchi e sulle trasmissioni, senza costi per l’ospedale.

Firmato dall’Azienda ospedaliera il contratto con la società ISERN Italia Srl (filiale diretta dell’azienda ISERN Medical Telecom, la società spagnola con base a Barcellona, leader europea per sistemi di televisione per Centri Sanitari),  per la gestione del servizio tv in camera, riservato ai degenti, per i Presidi Ospedalieri aziendali di Lecco, Merate e Bellano.

Avrà la durata di nove anni e prevede un investimento, da parte di ISERN, di oltre 750.000 euro, necessari per l’erogazione del servizio, l’ammodernamento impiantistico e delle relative infrastrutture dei Presidi Aziendali. Vale la pena sottolineare che l’intervento e il nuovo servizio non comporteranno oneri a carico dell’Azienda Ospedaliera.

757 saranno le tivù, a schermo piatto di 32 pollici LED HD, che l’azienda aggiudicataria dell’appalto installerà entro la fine di giugno, presso le stanze di degenza degli Ospedali Manzoni, Mandic e Umberto I: nella fattispecie,  499 a Lecco, 222 a Merate e 36 a Bellano. Trenta, invece, saranno gli apparecchi televisivi, da 40 pollici LED HD, che verranno collocati negli spazi comuni di ogni Ospedale, come la Hall ad esempio (20 al Manzoni, 8 al Mandic, 2 all’Umberto I).

Per il servizio tv in camera riservato ai degenti sarà possibile, in aggiunta all’accesso a tutte le piattaforme televisive disponibili attualmente, anche l’attivazione del servizio aggiuntivo di Pay-Tv.

 

 

Pubblicato in: Dal mondo, Città, Lago, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati