CONSEGNATE AL POLITECNICO
TRENTUNO LAUREE MAGISTRALI
E IL PREMIO LIONS “K. CORTI”

LECCO – Sono 31 i laureati specialistici proclamati questo pomeriggio al campus lecchese del Politecnico di Milano.

La cerimonia di consegna dei diplomi di Laurea Magistrale ha visto anche la premiazione del premio di laurea “Dott. Ing. Katia Corti”, giunto alla settima edizione grazie al contributo del Lions Club “San Nicolò” di Lecco e destinato ai laureati in Ingegneria Edile-Architettura del Politecnico di Milano – Polo territoriale di Lecco, che tra luglio 2017 e aprile 2018, hanno discusso tesi riferite a un progetto innovativo sul territorio lombardo, di recupero (edilizio e/o territoriale) o di nuova costruzione, con particolare attenzione alla sostenibilità ambientale dell’intervento. Ad aggiudicarsi i 3mila euro offerti dal club Marcella Benini, Letizia Bernasconi e  Simone Freni autori dell’elaborato “Palazzo Prinetti”. Data la qualità dei lavori presentati al concorso, i giurati hanno deciso di assegnare anche tre menzioni speciali ai seguenti lavori.

Ecco tutti i nuovi ingegneri e i premiati dal Lions:

Corso di Laurea Quinquennale in Ingegneria Edile/Architettura

Michela Bosio
FIORE DAL CEMENTO. Centro Sportivo-Riabilitativo. Digitalizzazione del patrimonio esistente per il Recupero e la Riqualificazione dell’area ex-CIDI a Bergamo.

Nicholas Carissimi, Roberto Magoni, Ilaria Ponti
PARA.Site: Parametric Architecture for Retrofit Application. BIM e Design Optioneering come strategia per l’addizione in copertura con tecnologia lignea. Caso studio: Scuola Jacopo Barozzi di via Bocconi, Milano.

Laura Cattaneo, Arianna Spini
aurea – Progetto di nuova costruzione per l’area di Santa Chiara a Pisa

Camille Chevalley, Christelle Paquet
FARM CHILDREN’S MUSEUM – Proposta di Recupero e Innovazione sul Palazzo Miccich a Favara, Sicilia

Elena Marchini
UP – Unconventional Project. Progettazione di uno spazio cohousing e co-dividuale mediante l’utilizzo di materiali e tecniche non convenzionali.

Roberto Martinoli, Alessandra Seguini
Conservazione, riuso, valorizzazione delle case cantoniere di Sondrio e Tirano in Valtellina. Progetto di un polo sportivo specializzato in allenamenti di canoa e kayak.

Tommaso Mauri, Maria Coraly Mazzucchelli, Elena Sala
Eco-quartiere Porto di Mare: modellazione e analisi multi-scalare alla scala urbana; progettazione integrata di un Food District e hub per i trasporti.

Davide Meneghello
GRADEUP, riqualificazione del polo scolastico di Vimercate

Marta Pacchetti
ARKITEKTSKOLEN AARHUS Studio delle recenti normative sull’efficienza energetica, Aarhus school of architecture

Elisa Pasquali
SOLE: Smart Office Lambrate Experience

Roberto Rocco Rizzo
Ripensare l’incompiuto: un centro culturale per ricucire la periferia. Progetto di recupero del terminal ferroviario San Cristoforo a Milano.

Daniele Rosara
Un nuovo centro civico sulle vie dell’argilla

Mirko Valentino Valenti
ENVIRONMENTAL PERFORMANCES AND SOCIAL INCLUSION: Un progetto per la Favela di Rocinha a Rio de Janeiro

Corso di Laurea in Ingegneria Meccanica – Mechanical Engineering

Nadir Castagna
Metallurgical issues of Ti-6Al-4V extruded bars

Corso di Laurea in Ingegneria Civile – Civil Engineering for Risk Mitigation

Yijun Ge
Analysis of Chinese Dams

Abrar Hazoor
Artificial Neural Networks to Investigate Factors Affecting Crash Severity Over Years

Runze Li
Truck Platooning and its Influence on the Performance of Road Network: Microscopic Simulation of Truck Platooning on Autostrada A4

Seda Mizrak
CONCRETE FACE ROCKFILL DAM UNDER STATIC LOADS: A REVIEW AND A CASE STUDY

Katarina Spasenovic
Crisis maps quality check and a proposal of integration with data from social media sources

Corso di Laurea in Building and Architectural Engineering

Ahmad Nadhil Edar Arifin
Re-development and Arrangement of Waterfront Space as The Iconic Area of Makassar, Indonesia

Stefani Kostova
Sofia Water Heritage City

Zeinab Matar
El Barri de Locavore: Integrating urban agriculture in Canyelles
neighbourhood, Barcelona

Ahmed Abdelwahed Abdelghany Ali Mekhamar
Home on the border -Shipping Container Architecture as an Efficient Housing
Solution for Refugee Camps

Aleksandar Stoychev
A new building of the Regional Library in Varna, Bulgaria

Premio di laurea “Dott. Ing. Katia Corti”

La giuria ha decretato vincitore l’elaborato PALAZZO PRINETTI di Marcella Benini, Letizia Bernasconi, Simone Freni.
Motivazione della giuria: La tesi affronta il tema complesso del rapporto tra antico e nuovo presentando una notevole indagine storico-documentaria, sviluppando un accurato intervento di recupero di Palazzo Prinetti con attenzione puntuale al tema della sostenibilità. Il progetto si completa con il disegno dello spazio pubblico e con un’innovativa soluzione ipogea per un’area con funzioni integrate.
I criteri di valutazione secondo cui si è basata la scelta sono stati: la complessità, la completezza e l’originalità della tesi e dei suoi elaborati all’interno di un progetto innovativo di recupero edilizio.

Data la qualità dei lavori presentati al concorso, i giurati hanno deciso di assegnare anche tre menzioni speciali ai seguenti lavori:

LECCO BELLA CONTINUITÀ – il recupero sinergico dell’archeologia industriale lecchese e il caso studio dell’area ex-Biokosmes
di Zaira Raffaini e Cristina Regazzoni
Motivazione della giuria:
La tesi affronta il tema del recupero di un’area industriale dismessa in un quartiere periferico della città di Lecco. Partendo da un’attenta analisi delle funzioni insediate nel territorio, definisce nuovi usi e spazi secondo una concezione integrata di sostenibilità ambientale.

BRIO – Rigenerazione urbana del Borgo di Brienno
di Francesca Butti, Rosaria Giarrusso, Marta Liberali
Motivazione della giuria: La tesi affronta il tema attuale dell’abbandono dei piccoli insediamenti storici e della riqualificazione del paesaggio, con attenzione alla risoluzione progettuale alla piccola scala di tipologie adatte ad accogliere un albergo diffuso.

LCityHub – Polo dell’innovazione per la città di Lecco
di Davide Aiesi, Fabio Bonaiti, Silvia Visconti
Motivazione della giuria: La tesi affronta il recupero di un complesso industriale in disuso restituendo unità architettonica al complesso attraverso la continuità delle soluzioni costruttive, in particolare dell’involucro di facciata, declinato in chiave di sostenibilità ambientale.

 

 

Pubblicato in: Cultura, Giovani, Città, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati