CONCERTO ANARCHICO SUL BARRO
INTERROTTO DAI CARABINIERI.
NESSUN DANNO ALLE STRUTTURE

anarchici barroGALBIATE – Si sono dati appuntamento l’altra notte nei boschi del Barro attorno al Cappello d’alpino gli anarchici della zona per una festa con musica, ma non autorizzata. Praticamente contemporaneo l’arrivo dei carabinieri che in un paio d’ore hanno sgomberato l’area.

Sono ormai ben organizzati gli antagonisti lecchese. Dopo la settimana, lo scorso mese, di occupazione dell’ex pizzeria “I Bravi” di Pescate, il tam tam in rete ha portato sul monte Barro un centinaio di giovani. L’invito all’evento clandestino parlava chiaro: “No spacciatori, sessisti, infami, razzisti e se puoi lascia a casa il cane“.

L’intervento delle forze dell’ordine ha comunque interrotto sul nascere i festeggiamenti e i giovani sono stati allontanati dal piazzale del locale degli alpini e dai prati attorno. Un sopralluogo dei gestori del Parco del monte Barro non ha riscontrato alcun danno né atto vandalico.

Leggi tutti su Il Giorno online

 

 

 

Pubblicato in: Montagna, Città, Hinterland, Nera, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati