0

CON LA LECCO BIG BAND
L’IDEA DI PLAYING FOR CHANGE
RISUONA SOTTO AL RESEGONE

lecco-big-bandLECCO – L’idea è nata da “Playing for change”, una serie di video in cui artisti sparsi per il mondo suonano contemporaneamente la stessa canzone. Così Federico Videtta – lecchese classe 1993, diplomato in cinema – ha pensato di fare la stessa cosa, più in piccolo, a Lecco. “Mi sarebbe piaciuto riproporre la cosa a livello locale dato che conosco tanti musicisti – racconta – e ho voluto proporre una canzone alla quale sono affezionato”.

Quindi è nato il video di “Heart of Gold”, celebre brano di Neil Young, re-interpretato dalla Lecco Big Band. Che poi non si tratta di una vera e propria band: Federico infatti ha contattato alcuni amici musicisti (non tutti si conoscevano) per dar vita al progetto che tra l’altro ha presentato come lavoro finale per la sua tesi di diploma alla Scuola di cinema di Milano. “Non sempre i musicisti avevano ben chiaro quello che sarebbe diventato il video. E neanche io. Ho iniziato a registrare la batteria come prima cosa, con l’idea di aggiungere poi più strumenti possibili e particolari”.

Nel corso dei mesi – il video è stato realizzato tra maggio e novembre 2016, pubblicato poche ore fa – di strumenti se ne sono aggiunti, eccome. Infatti al progetto hanno partecipato Giulio Sartori alla batteria, Pier Frau alla voce, Giovanni Timpano all’organo, lo stesso Videtta alla chitarra elettrica, Giorgio Lafranconi alla chitarra acustica, Tobia Galimberti al piano, Andrea Cortenova al basso, Roberto Soggetti all’armonica e con la partecipazione del coro Sol Quair diretto da Giuseppe Caccialanza.

Il nome del gruppo – Lecco Big Band - in realtà è nato un po’ per caso. “L’ho scelto come nome perché non sapevo bene cos’altro scrivere da parte al titolo della canzone e per dare un idea del genere di video” spiega Federico, che non esclude nuovi video in futuro: “Sarebbe bello realizzare altri video con altre canzoni e con l’aggiunta di qualche strumento/musicista. Spero che la spinta per un eventuale sequel arrivi anche da altre parti. A me personalmente piacerebbe fare una canzone di Bob Dylan”.

Guarda il video:

Michele Castelnovo

 

 

Pubblicato in: Città, Cultura, Giovani, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati