CHIUSURA UFFICI POSTALI/
FRAGOMELI “ARRIGONI ONDIVAGO,
LA RESPONSABILITÀ È REGIONALE”

ARRIGONI E FRAGOMELIROMA – «Decisamente “ondivago”, per usare un eufemismo, l’intervento del Senatore Arrigoni in merito alla questione della chiusura degli Uffici Postali in provincia di Lecco». Questo il commento di Gian Mario Fragomeli, deputato lecchese del Partito Democratico, relativamente alle recenti dichiarazione del Senatore leghista Paolo Arrigoni.

«Arrigoni» continua Fragomeli «nello stesso articolo riesce sia a considerare positivamente l’atto di indirizzo della Lega approvato dal Senato nei confronti del Ministero dello Sviluppo Economico riguardo al mantenimento degli Uffici Postali, sia a commentare negativamente l’attuazione dello stesso atto da parte proprio della Lega al governo di Regione Lombardia. In più, omette anche di esplicitare che il Ministero dello Sviluppo Economico ha demandato alle Regioni e alle rappresentanze dei Comuni il compito di concordare con le direzioni regionali delle Poste il mantenimento o la chiusura di alcuni Uffici Postali».

«A maggior chiarimento» sottolinea il deputato democratico «vorrei ribadire come l’obiettivo di aprire tavoli di confronto a livello regionale fosse finalizzato all’individuazione di diversi criteri locali – e non solo di numeri – relativamente alle operazioni postali eseguite da ogni singolo ufficio: se pertanto il risultato del numero di Uffici Postali mantenuti aperti non soddisfa, qualche domanda dovrebbero farsela proprio coloro i quali sostengono l’attuale Governo regionale lombardo».

«Pur procedendo con il piano di razionalizzazione» conclude Fragomeli «Poste Italiane ha accettato di continuare la fase di confronto con i rappresentanti di Regioni e Comuni, anche allo scopo di individuare proposte alternative di collaborazione».

 

 

 

Pubblicato in: Calolziocorte, Città, Hinterland, Valsassina, Economia, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati