CENSIMENTO ARBOREO: ETICHETTE
SU TUTTE LE PIANTE DELLA CITTÁ

ROTA FRANCESCA ComuneLECCO – “Non è tempo di scialacquare. È necessario conoscere il problema, capire quali sono le urgenze e poi intervenire”. Francesca Rota, assessore ai lavori pubblici del Comune di Lecco riassume con queste parole l’intervento dell’amministrazione sulla gestione del verde della città.

In un periodo in cui le risorse degli enti sono sempre più risicate anche per quanto riguarda la manutenzione ordinaria il Comune ha pensato bene di pianificare diversamente il lavoro in un’ottica di prospettiva.

“Fino ad oggi la manutenzione del verde in città, compreso le aiuole che dividono il traffico e le piante venivano affidate un terzo alla cooperativa Duemani, un terzo a Consolida e un terzo al vincitore della gara di manutenzione ordinaria che si occupava anche delle operazioni di asfaltatura – ha spiegato Rota –. Volevamo dare la possibilità di lavorare a lungo termine e di iniziare un percorso che durasse più tempo, così con il bilancio 2014 la giunta ha individuato la possibilità di lavorare triennalmente fino al 2016. La gara è stata vinta da Consolida che si occuperà per i due terzi della gestione della potatura del verde cittadino, mentre l’altro terzo sarà affidato a Duemani fino ad agosto 2015”.

censimento alberi

Obiettivo del Comune è quello di gestire al meglio il verde cittadino e non avendo la possibilità di assumere altro personale, nella fattispecie un agronomo hanno risolto il problema affidandosi alla cooperativa Consolida: “In questi anni c’è stato lo sforzo di tutti, ma oggi pensiamo sia fondamentale avvalersi di un professionista che possa classificare le piante, che decida come trattarle, quando potarle. E Consolida si occupa di questo attraverso il lavoro di due agronomi che hanno cominciato anche il censimento arboreo in tutta la città”.

Il censimento prevede l’etichettatura di tutte le piante e la loro catalogazione in uno specifico database per poterne curare la meglio al manutenzione programmata e straordinaria. È evidente che serve una gestione “strutturata” nel tempo per consentire una pianificazione degli interventi, con conseguente miglior controllo dei costi. “Non aveva senso cambiare il gestore ogni anno – ha aggiunto –, perché bisognava ricominciare da capo lo stesso lavoro e questo rappresentava una perdita di tempo. Per i tre anni sono stati stanziati 650 mila euro per Consolida e 180 mila euro per Duemani”.

Si tratta dunque di un lavoro che si modula su più anni, compreso il censimento arboreo: “Siamo a buon punto – ha detto –, molti alberi sono già stati etichettati: prima sono state schedate le piante delle scuole, poi quelle delle strade e dei parchi, comprese le piante monumentali”.

censimento alberi lecco

E proprio su quest’ultime l’attenzione è alta, dopo l’abbattimento degli alberi nel parco di villa Gomez e in via Villatico che risultavano “privi di prospettive future, e che costituiscono elementi di rischio per la pubblica incolumità”, al momento gli occhi sono puntati sugli alberi del parco di Germanedo, in fase di valutazione. “Anche le piante di Villa Gomez non presentavano criticità – ha sottolineato – e poi sappiamo tutti come è andata, da qui la necessità di intervenire prima che sia troppo tardi e che si arrivi a una situazione di urgenza. Con una persona competente in grado di studiare lo stato di salute pensiamo di poter affrontare al meglio le problematiche legate alla gestione del verde cittadino”.

Elena Pescucci

 

Pubblicato in: Città, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati