CALOLZIO VA AL CENTRODESTRA.
SINISTRA: “CITTÀ FIACCATA DAL PD,
NOI SAREMO PROPOSITIVI”

CALOLZIOCORTE – Riceviamo e pubblichiamo la lettera della “casa delle Sinistre”, inerente ai risultati delle elezioni comunali del 10 giugno a Calolziocorte.

Cesare-Valsecchi-calolzio

Le elezioni di ieri hanno registrato il suicidio della lista capeggiata dal Sindaco uscente. Le premesse elettorali non erano buone per l’ormai ex sindaco Cesare Valsecchi che ha guidato tra tormentate e continue spaccature la maggioranza che lo sosteneva, senza portare a termine molte delle cose indicate a suo tempo. La responsabilità dell’esito di questo voto è dunque di chi non ha offerto in questi anni una gestione in grado di dare una qualche risposta ai problemi che affliggono la comunità.

Risultato dopo cinque anni di amministrazione? Una Calolziocorte fiaccata da un PD in panne, da polemiche interne alla maggioranza e minata definitivamente da Monteleone, che fino al giorno prima delle elezioni è stato nella maggioranza del Sindaco, una Calolziocorte sofferente, senz’anima in cerca di sé stessa.

cambia calolzioNoi che abbiamo lavorato e contribuito a valorizzare l’impegno di Cambia Calolzio, in quanto lista che ha aggregato un protagonismo giovanile , costruita attraverso un “lavoro aperto”, con iniziative e programmi concreti tesi a recuperare tutti gli immobili comunali vuoti per metterli a disposizione di associazioni e cittadini, oltre che a salvaguardare l’ambiente da ogni tipo di inquinamento, ad intervenire a favore di una migliore giustizia sociale, siamo soddisfatti che il gruppo di Cambia Calolzio abbia ottenuto una buona affermazione (13,74%) ed eletto in consiglio comunale due giovani.

marco ghezzi calolziocorte 1La Lega Nord e il centro destra che da domani guideranno il Comune devono sapere che noi non faremo nessuno sconto, così come non abbiamo fatto sconti alla precedente maggioranza. Non abbiamo nessuna soggezione se l’elettorato ha premiato forze a noi politicamente avverse. Daremo il nostro contributo propositivo, come facciamo da molti anni, per cercare di migliorare sotto tutti gli aspetti il vivere a Calolziocorte.

Noi non speriamo che la Lega Nord e il centrodestra governino male il Comune danneggiando i cittadini, per rifarci fra cinque anni. Noi lasceremo lavorare la nuova maggioranza perché non pensiamo a priori che sia sempre tutto sbagliato quello che lorsignori cercheranno di fare, ma quale forza attiva di sinistra saremo molto intransigenti rispetto alla giustizia sociale, all’ambiente, ai diritti del lavoro, e al rilancio economico e culturale del nostro territorio.

 

Pubblicato in: Elezioni, politica, Calolziocorte, Hinterland, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati