CALOLZIO, STAZIONE PER TUTTI:
MAGGI (F.I.) “LE FERROVIE INIZINO
PRIMA POSSIBILE I LAVORI”

CALOLZIOCORTE – “La stazione di Calolziocorte non rispetta le regole elementari di accessibilità per le persone diversamente abili” dichiara Pamela Maggi, capogruppo di Forza Italia in Consiglio comunale a Calolziocorte. “La situazione non è ulteriormente tollerabile, per questo motivo chiederò, in qualità di delegata all’abbattimento delle barriere architettoniche, un incontro a Rfi – società proprietaria della stazione – al fine di abbattere il prima possibile gli ostacoli infrastrutturali presenti, in particolare il dislivello tra banchina e treno” spiega Maggi.

“Ritengo che non sia impossibile alzare anche solo parzialmente le banchine della stazione per adeguarle alle esigenze delle persone portatrici di handicap – continua il consigliere – realizzando degli scivoli per permettere il raggiungimento della quota della banchina ove sono posizionati gli ascensori, oppure di dotare la stazione di un elevatore”.

“L’auspicio è che Rfi intervenga il prima possibile, vista la recente inaugurazione a pochi metri dalla stazione, a Villa de Ponti, della nuova sede provinciale di Telethon e della Uildm (Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare), a sua volta completamente accessibile. Ritengo assolutamente impensabile che una persona con delle difficoltà motorie non sia libera di prendere un treno in autonomia” conclude Pamela Maggi.

 

 

 

 

Pubblicato in: Associazioni, politica, Calolziocorte, Hinterland, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati