CALCIO/LECCO-SEREGNO 2-2
MA BASTA PER FAR FESTA.
RIPESCAGGIO IN LEGA PRO?

lecco seregno playoffLECCO – Non senza fatica, con le unghie e con i denti, il Lecco riesce a vincere la finale playoff del girone B. Con un pareggio (2-2) gli uomini di mister De Paola si confermano la seconda forza del campionato e ora avranno vita facile per richiedere il ripescaggio in Lega pro. Almeno in teoria.

Passa solo un minuto e Romano raccoglie un cross di Corteggiano e in piena area fa partire un destro potente che trafigge Acerbis. I brianzoli però reagiscono e al 14’ un’incornata di Scapini si stampa sulla traversa, l’ex Capogna non riesce a sfruttare la respinta. Romano è scatenato e, al 17’, ci prova da fuori, senza trovare lo specchio. Al 25’ una magia di Capogna regala il pareggio: ruba palla e fa partire un bolide imparabile dai 35 metri che si insacca sotto l’angolino. Percussione pericolosa di Szekely al 27’, ma il suo tiro è sbilenco e finisce a lato. Sono gli ospiti a dominare il campo e Scapini, al 33’, sfrutta un contropiede, fa partire un destro con cui c’entra la sua seconda traversa. L’attaccante seregnese è una vera spina nel fianco e due minuti dopo ci riprova di testa, senza successo. Il Lecco si rivede con França al 42’, su punizione, ma il suo sinistro esce di poco.

Nella ripresa i padroni di casa partono in quarta e al 2’ prima Cardinio poi Corteggiano impensieriscono gli avversari. Un minuto più tardi Scapini cade in area trattenuto da Fratus, l’arbitro fa correre. França, al 5’, scarica il sinistro, Acerbis si rifugia in angolo. Ma gli uomini di Andreoletti martellano e, all’8’, Capogna serve Szekely che di poco non trova la porta. Al 18’ Vignali va vicino al vantaggio con un tiro-cross insidioso. Ma sono gli ospiti a passare avanti al 27’: incornata precisa di un altro ex, Merli Sala, e Lazzarini è trafitto. Un minuto più tardi Szekely potrebbe chiudere il match, ma perde palla all’ultimo, infortunandosi da solo. La partita dei blucelesti si incrina al 34’ con l’espulsione di Cardinio per proteste, mentre il Seregno va vicino al terzo gol con Scapini che non riesce a sfruttare un errore di Fratus davanti alla porta. Ma quando meno lo si aspetta, al 38’, Vignali pareggia su punizione con un rasoterra preciso dai trenta metri. Brianzoli pericolosi al 44’ con il solito Scapini che non trova il momento giusto e conclude tra le braccia di Lazzarini. Non accade più nulla e si va ai supplementari.

Subito gli ospiti attaccano senza fortuna. Al 4’ del secondo tempo supplementare Baschirotto tira di poco alto da ottima posizione. Gli ospiti attaccano senza sosta, ma non riescono a essere concreti. E le speranze si spengono al 15’ quando viene espulso Capelli per un fallo su Barzaghi. Non accade più nulla. e i bluclesti possono festeggiare. Per ora.

LECCO – SEREGNO 2-2
Primo tempo: 1-1

LECCO (4-4-2): Lazzarini; Barzaghi, Fratus, Pergreffi, Bugno (29’ st Bodini, 10’ pts Turati); Romano, Baldo (36’ st Joelson), Vignali, Corteggiano; França, Cardinio. All. De Paola

SEREGNO (4-4-2): Acerbis; Capelli, Merli Sala, Cusaro (10’ pts Lillo), Baschirotto; Szekely (31’ st Gasparri), Marchini, Mauri, Iori; Scapini, Capogna (21’ st Gori). All. Andreoletti

Arbitro: Ruggiero di Roma 1

Marcatori: pt 1’ Romano, 25’ Capogna, st 27’ Merli Sala, 38’ Vignali

Note: ammoniti: Vignali, Capogna, Cusaro, Mauri, Lazzarini, França, Baschirotto, Joelson. Espulso Cardinio per proteste al 34’ st e Capelli per fallo violento al 15’ sts

 

 

Pubblicato in: Città, Sport, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati