CALCIO, RECUPERI: LECCO
A MONTICHIARI, OLGINATESE
IN CASA COL CILIVERGHE

Stefano Tignonsini Calcio LeccoLECCO – L’ultimo match ufficiale è stato giocato più di tre settimane fa. Era lo scorso 25 gennaio quando il Lecco asfaltava (3-0) il Sondrio. Mercoledì, alle 14.30, la banda di mister Rocco Cotroneo tornerà in campo per il recupero della gara contro l’Atletico Montichiari. Si sarebbe dovuto giocare lo scorso 8 febbraio, ma la neve aveva ricoperto il campo bresciano. Dopo l’altro rinvio, quello di tre giorni fa – in casa con il Caravaggio – per colpa della pioggia, Tignonsini e compagni tornano a giocare solo oggi con l’ultima della classe. La sfida in terra bresciana sarà però più dura del previsto. È vero che gli avversari hanno solo tre punti, contro i 42 del Lecco, ma non c’è da fidarsi.

“Il calcio è strano – afferma Cotroneo –, si è visto anche in serie A che le ultime in classifica possono fermare le prime. Dobbiamo stare attenti al Montichiari perché abbiamo tutto da perdere. Ho visto un pezzo di partita domenica, contro la Virtus Vecomp, e non hanno giocato male. Non avendo nulla da perdere si possono permettere molto”. Dopo tre settimane di stop il Lecco deve ritrovare il ritmo partita. “Stiamo lavorando, ma un conto è l’allenamento e un altro la partita”. Non ci sarà Di Gioia, squalificato e nemmeno Frattini.

La probabile formazione (4-1-4-1): Pellegrinelli; Bandini, Tignonsini, Redaelli, Bugno; Vignali; Rigamonti, Baldo, Buonocunto, Cardinio; Capogna

 

Roberto Ronchetti OlginateseOLGINATE – Sono passati 24 giorni dall’ultima volta che l’Olginatese è scesa in campo. Tra la pausa del campionato per il Torneo di Viareggio, il turno di sosta individuale e l’emergenza neve, i bianconeri riprendono solamente mercoledì, alle 14.30, in casa contro il Ciliverghe nel recupero di domenica 8 febbraio. “Per prima cosa dobbiamo ritrovare il ritmo partita – spiega mister Fabio Corti –, ma siamo in forma fisicamente, spero anche mentalmente. Ci attendono due gare toste: prima contro il Ciliverghe e poi contro il Villafranca. Dobbiamo uscirne indenni per lasciare la zona paludosa”.

In primis ci sono i bresciani, terzultimi in classifica con 22 punti, sei in meno dei bianconeri. Un vero e proprio scontro salvezza, che spingerebbe sempre più in basso gli ospiti. “Però è strano che loro siano in questa posizione, hanno giocatori di categoria superiore, non sono da sottovalutare. La prima cosa importante sarà non perdere”. Corti recupera  Ronchetti e schiererà ancora il 4-2-3-1 che finora ha dato tante gioie ai bianconeri.

La probabile formazione (4-2-3-1): Sordi; Corti, Mara, Ronchetti, Menegazzo; Arioli, Greco; Laribi, Rossi, Beccalli; Mazzini

 

Pubblicato in: Sport, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati