CALCIO, LECCO IN MONFERRATO
A CONFERMARE L’OTTIMO AVVIO.
BIGLIETTI SOLO PRIMA DI PARTIRE

LECCO – Con la netta e rotonda vittoria di domenica scorsa contro il Bra, il Lecco ha siglato la sua quinta vittoria stagionale di fila, ma come è stato giustamente sottolineato da mister e giocatori, bisogna considerare in modo distinto le due competizioni. I numeri collezionati dai blucelesti fin qui sono molto allettanti, ma è anche vero che due giornate di campionato non sono sufficienti per trarre delle valutazioni, specialmente a inizio stagione. Le note positive, tuttavia, dicono che il Lecco crea molto in fase offensiva, grazie alla qualità in mezzo al campo e all’imprevedibilità del trio davanti. Uno dei punti fermi è senza dubbio Simone D’Anna, che in questo momento sta vivendo un momento di forma strabiliante: 3 gol in 2 match (se si considera solo la Serie D), inaugurando in entrambi i casi il tabellino dei marcatori.

Sbloccare il risultato già dopo pochi minuti è la chiave di questo Lecco che sinora è sempre stato capace di indirizzare l’andamento della partita su binari favorevoli, in modo tale da poter gestire e contenere le iniziative avversarie per poi colpire in contropiede. Eccezione di D’Anna a parte, i blucelesti hanno già mandato in rete altri 5 marcatori differenti (Capogna, Lella, Segato, Carboni e Silvestro), una caratteristica che si è vista anche nelle amichevoli disputate nelle scorse settimane. È un dato da non sottovalutare questo, perché Marco Gaburro è riuscito a modellare una squadra capace di rendersi pericolosa in molteplici situazioni: dal contropiede ai calci piazzati, dal gioco che passa sulle fasce alle incursioni per vie centrali. Inoltre, questa settimana tornano a completa disposizione sia Jordan Pedrocchi che Guillermo Pérez, altre due frecce che si inseriscono nella grande faretra di Gaburro. Anche Stefano Ruiu migliora giorno dopo giorno. Il terzino sardo sta iniziando ad abbandonare le scarpe da ginnastica in favore di quelle con i tacchetti e non è escluso che da settimana prossima possa finalmente ritornare a lavorare in gruppo.

Il Casale, squadra di Casale Monferrato in provincia di Alessandria, è una di quelle squadre che, come il Lecco, può vantare un blasone e una storia ultracentenaria. L’origine della società è datata 1909 e nel suo palmarès annovera uno scudetto vinto nella stagione 1913-14. A partire dal secondo dopoguerra, tuttavia, il club piemontese non è mai più riuscito a rivivere i fasti di un tempo.
Rimanendo legati alla stretta attualità, il Casale ha finora collezionato 4 punti nelle prime due giornate superando il Sestri Levante in casa per 1-0 e pareggiando per 2-2 sul campo del Milano City. Proprio il punto conquistato la settimana scorsa ha lasciato un pizzico di rammarico tra i nerostellati, capaci di trovare il doppio vantaggio che è stato poi vanificato dalla rimonta dei milanesi.
Nella stagione passata il Casale si è salvato solo ai play-out grazie a un pareggio che ha condannato all’Eccellenza la Varesina. La volontà di quest’anno è quella di invertire chiaramente il trend grazie alla guida del nuovo allenatore Francesco Buglio.

Si ricorda che, a seguito della decisione ministeriale, domenica 30 settembre non saranno venduti i biglietti per il settore ospiti allo stadio Natale Palli di Casale Monferrato. I tagliandi sono in vendita alla biglietteria del Rigamonti-Ceppi di Lecco dalle 16.30 alle 20 di venerdì 28 settembre e dalle 10 alle 12 e nel pomeriggio dalle 15 alle 19 di sabato 29 settembre. Il fischio d’inizio è fissato alle 15 al Natale Palli di Casale Monferrato in provincia di Alessandria in via Bruno Buozzi, 72.

 

 

Pubblicato in: Città, Sport, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati