CALCIO LECCO NEI GUAI, BRIVIO:
“NON FARÒ COME BODEGA
MA AIUTEREMMO GLI INTERESSATI”

cardinio brivio ghezaLECCO – “La situazione è molto problematica perché c’è un danno potenziale, sia per le partite aperte con il Comune, sia di immagine”. Commenta così il sindaco di Lecco Virginio Brivio riguardo all’arresto di Daniele Bizzozero, patron della Calcio Lecco, accusato di concorso in bancarotta.

“In questo momento inoltre è presente un vuoto di rappresentanza legale, non essendoci collegio sindacale e consiglio di amministrazione al club. Noi però dobbiamo però tutelare gli aspetti pubblici per non avere danni economici alla struttura pubblica sportiva più importante che abbiamo dopo il centro sportivo Bione, ovvero lo stadio Rigamonti-Ceppi”.

Il primo cittadino sicuramente, nel caso la situazione dovesse peggiorare, non seguirà le orme del suo predecessore Lorenzo Bodega, che nel 2002 creò l’Ac Città di Lecco, che prese il posto della Calcio Lecco dopo il fallimento. “Sono anni diversi, non possiamo fare la stessa cosa, se ci dovesse essere bisogno. Certamente, ma solo se la proprietà lo volesse, potremmo facilitare gli incontri con imprenditori interessati a entrare in società”.

 

 

Pubblicato in: Città, Sport, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati