CALCIO A 5, DERBY AL PAGNANO: BLUCELESTI SCONFITTI PER 3-1

ROGENO – Mastica amaro il Lecco, e ne ha sicuramente motivo, dopo il ko incassato questo pomeriggio al “PalaRogeno” per mano dei Saints Pagnano. I ragazzi di Lemma hanno infatti avuto la meglio sui blucelesti per 3 a 1, nella gara valida per la settima giornata d’andata del girone A di Serie B. Una sconfitta che brucia tanto, sia per come è arrivata, sia per gli effetti che produce sulla classifica.

> RISULTATI E GRADUATORIA AGGIORNATA

CALCIO A 5 SAINTS PAGNANOL’occasione per Arellano e compagni era infatti davvero ghiotta: con i tre punti si sarebbero potuti raggiungere proprio i Saints, scappati ora invece a +6. Per quanto concerne le altre squadre di vertice, allungano anche il Real Cornaredo, capace di sbarazzarsi del Bergamo La Torre per 13 a 4 e il Videoton Crema, che supera in trasferta il Città di Asti per 4 a 3 nell’altro big match di giornata. La nota positiva è lo stop dell’L 84, battuto 4 a 3 dalla Domus Bresso.

Tornando al derby i quintetti iniziali sono formati, per i lariani, da Boschiggia, Arellano, Fabani, Di Gregorio e Bavaresco, per i brianzoli, da Solosi, Bertino, Zaninetti, Puertas e Mauri. L’avvio è di marca Saints che si rendono subito pericolosi con capitan Mauri e Zaninetti; la prima palla gol lecchese capita sui piedi di Di Gregorio ma il suo destro al volo da corner termina di poco a lato. Il Lecco tiene bene il campo e va di nuovo vicino al vantaggio con Arellano, ben servito da Bavaresco. Al 6’ sono però i padroni di casa a passare, quando Mauri batte Boschiggia con un tocco sotto sugli sviluppi di un calcio di punizione. La reazione del Lecco è immediata: un solo minuto più tardi, sempre su schema da calcio da fermo, Pirolli trova il gol del pari su assist di Caglio. La gara prosegue su buoni ritmi, il Lecco si rende maggiormente pericoloso ma Solosi è sempre molto attento. A due minuti dalla sirena è invece il Pagnano ad avere la palla buona per il vantaggio: Iacobuzio causa il sesto fallo dei lecchesi, Zaninetti al tiro libero spedisce alto di molto. Si va così all’intervallo sull’1 a 1.

La ripresa prosegue sulla falsa riga del primo tempo, l’intensità e l’agonismo la fanno da padrona ma i gol non arrivano. Le occasioni però ci sono e sono soprattutto di marca blu celeste. Dopo un solo giro d’orologio Bavaresco inventa per Di Gregorio che però manda a lato da ottima posizione. I padroni di casa rispondono col solito Mauri, sul quale Boschiggia si oppone di piede. Al 9’ ecco la più bella palla gol di tutto il secondo tempo: Pirolli con una magia se ne va sull’out di sinistra, entra in area ma la traversa gli nega la gioia del gol. Tre minuti più tardi è Iacobuzio, servito palla lunga da Boschiggia, ad avere un’altra grande chance ma il tiro del vicecapitano lecchese non inquadra lo specchio. Sul fronte opposto Mauri va vicinissimo al gol, con Arellano miracoloso a salvare quasi sulla linea.

L'immagine può contenere: 1 persona, in piedi, barba e sMSLa rete è comunque nell’aria e a siglarla sono i Saints: è il 14’ quando Mauri dopo una splendida azione dà palla a Bertino che spedisce in fondo al sacco. La reazione dei nostri ancora una volta è immediata, con Di Gregorio che serve una bella palla sul secondo palo a Iacobuzio, il quale non ci arriva di un nulla. Un minuto dopo lo stesso numero 14 lecchese, smarcato perfettamente da Arellano, ha ancora la palla del pareggio ma non riesce a infilare. L’ultima occasione è per De Filippo, Solosi però si supera.

A cinquanta secondi dalla fine Mauri chiude definitivamente la contesa in contropiede. Il gol del 3 a 1 comunque non cambia la sostanza.

La sensazione che resta dopo questa sconfitta è che il Lecco sia una squadra dal grande potenziale, capace di far vedere buone cose, ma non ancora abbastanza matura per gestire i momenti topici delle partite e con il vero problema di fondo di trovare la via del gol con continuità.

(Testo di Alessandro Corti)

Pubblicato in: Città, Hinterland, Sport, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati