CAFFÉ CORNETTO E COCAINA.
IN MANETTE BARISTA ITALIANO,
DAL LOCALE IN CENTRO LECCO
SPACCIAVA ANCHE A DOMICILIO

cocainaLECCO – Spacciava ai clienti del suo bar, o per chi non poteva muoversi anche consegnando a piedi caffé brioche e appunto la dose di stupefacente desiderato.

È stato così arrestato per reati di spaccio e detenzione di droghe un insospettabile barista, D.V.O., 57enne italiano, titolare di un noto locale del centro città.

L’uomo era stato già segnalato, qualche mese fa, poiché trovato in possesso di sostanze stupefacenti, sostanze da taglio e manoscritti dove erano riportate la contabilità degli affari illeciti e la lista degli acquirenti. Da allora è stato tenuto d’occhio dagli agenti della Mobile che hanno notato come avesse disponibilità di importanti quantità di hashish e cocaina.

“Il noto barista spacciava durante gli orari di apertura della propria attività commerciale – spiegano gli agenti della Questura – vendendo dosi di droga ai numerosi clienti che, fingendosi normali avventori, acquistavano quantitativi di cocaina o hascisc. Diversamente quando il cliente non poteva recarsi al bar, era lo stesso barista che a piedi, con il pretesto di recapitare caffé e cornetto, consegnava a domicilio le dosi di droga“.

Il barista si è dimostrato altrettanto determinato qualora un cliente fosse in ritardo con i pagamenti, incaricando un proprio collaboratore che, nell’azione di recupero, non risparmiava minacce e violenze al debitore reticente.

Infine, poiché l’attività illecita si svolgeva principalmente all’interno del bar, specifiche informative sono state inoltrate agli uffici del Comune di Lecco per adottare provvedimenti quali la chiusura del locale e la revoca della licenza.

 

Pubblicato in: Città, Nera, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati