CADUTI LECCHESI A FOSSOLI:
DOMANI LA COMMEMORAZIONE
CON UN OMAGGIO FLOREALE

LECCO – Domani verrà celebrata la commemorazione delle vittime lecchesi della rappresaglia avvenuta nel campo di concentramento di Fossoli il 12 luglio 1944, quando nel poligono di tiro di Cibeno furono uccisi 67 internati politici del campo, molti di origine lombarda e quattro lecchesi: Lino Ciceri, 20 anni di Acquate, Antonio Colombo, 40 anni di Germanedo, Luigi Frigerio, 43 anni di Laorca e Franco Minonzio, 33 anni di Castello. I funerali di tutti i fucilati vennero celebrati il 22 maggio dell’anno seguente a Milano, mentre le esequie solenni dei quattro cittadini lecchese si svolsero a Lecco il 27 maggio. Le vittime provenivano da 27 diverse province italiane, avevano diversa estrazione sociale e rappresentavano le varie anime antifasciste dell’epoca.

Alle 17.30 di giovedì 12 luglio il sindaco di Lecco Virginio Brivio e il presidente della sezione provinciale di Lecco dell’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia Enrico Avagnina deporranno ai piedi della targa intitolata ai Caduti lecchesi a Fossoli, sita di fronte alla sede dell’Aler, un omaggio floreale avvolto in un nastro tricolore loro dedicato.

Inoltre, il Comune e l’ANPI di Lecco – dal 2 a domani nel cortile del palazzo comunale – esporranno uno striscione che rievoca i fatti e il contesto storico dell’eccidio del 12 luglio 1944.

> LEGGI IL PANNELLO STORICO COMMEMORATIVO

> LEGGI LO STRISCIONE ANPI

Pubblicato in: Eventi, Associazioni, politica, Città, Hinterland, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati