A BULCIAGO COME A RIACE,
L’EX SINDACA BERETTA FA OUTING:
“CELEBRATO UN MATRIMONIO
PER SALVARE UNO STRANIERO”

BULCIAGO – Ancora una vicenda umana e “difficile” per Egidia Beretta, ex sindaca di Bulciago e madre dell’attivista Vittorio Arrigoni ucciso da terroristi a Gaza quando aveva 36 anni.

“Conosco un sindaco, o meglio una sindaca – ha detto Beretta -, che qualche anno fa, accettò di celebrare un matrimonio particolare. Un giovane straniero dell’Est che si stava costruendo una buona vita qui, ma in procinto di tornare clandestino, scaduto il permesso di soggiorno, a meno che… A meno che una donna generosa, molto più grande di lui, benefattrice della struttura che lo ospitava, non si offrisse di legalizzarlo attraverso il matrimonio…”.

Una “confessione” pubblica? Forse più una sorta di dichiarazione di vicinanza (via web) a Domenico Lucano, sindaco di Riace clamorosamente agli arresti con l’accusa proprio di avere organizzato matrimoni “combinati” per far ottenere permessi di soggiorno a migranti che, senza, rischiavano di risultare irregolari.

L’ex sindaca brianzola in realtà non fa il proprio nome, ma lascaia trasparire con evidenza le circostanze diciamo così “autobiografiche”.

Pubblicato in: politica, Immigrazione, Hinterland, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati