0

BRIVIO ELETTO ‘CAPO’ DEI SINDACI LOMBARDI: PRESIDENTE DELL’ANCI REGIONALE. “PER ME UN ONORE”

Virginio BrivioLECCO – Questa mattina il sindaco di Lecco Virginio Brivio (PD di osservanza renziana) è stato eletto dai colleghi amministratori degli oltre 1.500 Comuni lombardi presidente di ANCI Lombardia – l’associazione dei Comuni della maggiore regione italiana.

“Un incarico importante -annota lo stesso Brivio -, che mi rende ovviamente felice e orgoglioso e al quale sono pronto a dedicarmi con grande impegno e determinazione. Senza, ve lo garantisco, che vengano sottratte energie e attenzioni alla nostra Città. Anzi, sono certo che questa esperienza, che mi vedrà impegnato per i prossimi due anni, non potrà che portare molto a Lecco in termini di conoscenza, esperienze e nuovi legami con gli altri Comuni della Lombardia. E il fatto che a sostenere la mia candidatura siano stati anche numerosi sindaci appartenenti ad altri colori politici mi dà la ancora più carica per far sì che i prossimi due anni siano spesi per il bene della Comunità tutta, senza distinzione di “casacche”.

“Al centro della scelta di candidarmi – aggiunge il primo cittadino lecchese -, e da oggi del mio mandato, le sfide che io e i miei colleghi sindaci siamo chiamati ad affrontare ogni giorno. Sfide sempre più incalzanti e di difficile risoluzione a causa di leggi divenute via via sempre più stringenti e complesse. Ma le complessità sono fatte per essere superate e sono convinto che, pur non senza difficoltà, dalle nostre battaglie quotidiane non possiamo che uscirne tutti più arricchiti, soprattutto se chi rappresenta seriamente la propria Comunità, è disposto a mettere sul tavolo competenze e professionalità per l’unico obiettivo finale che dovrebbe accomunare tutti gli amministratori: il benessere e il miglioramento della qualità di vita dei cittadini. Per raggiungere questo scopo, c’è bisogno di dare vita a una nuova stagione, fatta di più autonomia e responsabilità. E sarà solo grazie a una rinnovata spinta dal “basso”, dai Comuni, se l’intero Paese riuscirà a ripartire e a tenere il passo con le altre Nazioni. D’altra parte, si sa, l’Italia è il Paese dei Comuni, l’intero tessuto sociale ed economico si basa sulla presenza di piccoli, medi e grandi borghi rinnovati nella loro funzione e sempre più “oberati” da responsabilità, ma da sempre interlocutori diretti dei cittadini, a cui cerchiamo di garantire diritti e opportunità. Il ruolo dei sindaci è perciò più che fondamentale per il futuro del Paese inteso prima di tutto come Comunità. E le partite da giocare sono molteplici, a partire dalla capacità di spesa dei Comuni dopo i pesanti tagli ai servizi imposti dalla spending  review, al ridisegno dei compiti di Comuni e Province in cui si dica chiaramente chi fa cosa per evitare sovrapposizioni e inutili perdite di tempo, con norme semplificate che stabiliscano “confini” e responsabilità certe, senza tuttavia essere tagliati fuori dalla discussione a livelli più “alti” di temi trasversali come l’emergenza profughi, la sicurezza e il decoro urbano, tanto per citarne alcune”.

“Credo quindi fermamente – conclude Brivio – che il ruolo di ANCI Lombardia sia più che mai essenziale per continuare a  proporre sperimentazioni e soluzioni in grado di far fronte all’oggi e progettare il nostro futuro.  Insieme, grandi e piccoli Comuni, possono e devono, fare la differenza!”.

Pubblicato in: Città, News, politica Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati