0

BRIANZA RICCA, VALLI POVERE:
I REDDITI 2016 IN PROVINCIA

paperon de paperoni soldi sciLECCO – Che i soldi girino più in Brianza che in Valsassina è una certezza: la conferma arriva anche dai dati sull’Irpef, l’Imposta sul reddito delle persone fisiche, divulgati dal ministero delle Finanze. Tanti i comuni brianzoli nella top ten, con le ultime posizioni della classifica dedicate ai paesi valsassinesi. Il capoluogo riesce a prendersi la nona posizione, con un reddito medio dichiarato di 25.320 euro.

Il reddito complessivo  dichiarato l’anno scorso dai 239.331 lecchesi ammonta complessivamente a oltre 5 miliardi e mezzo di euro, pari a una media di 23.555 euro. Ecco in dettaglio la top & flop 3 dei comuni lecchesi:

TOP 3

  • La medaglia d’oro va a Montevecchia, con 53 milioni e mezzo di imponibile e un reddito medio di circa 29mila euro. A tenere alta la media sono in realtà 86 cittadini, che da soli hanno dichiarato un totale di quasi 20 milioni di euro, circa 230mila euro medi ciascuno. Interessanti i dati dei 660 pensionati, con una pensione media di 24.500 euro.
  • Medaglia d’argento invece a Imbersago, con una media di 27.700 euro.
  • Terzo posto e medaglia di bronzo va al comune lariano di Varenna, con una buona media di 27mila euro.
  • Menzione d’onore e medaglia di cartone a Morterone, che con i suoi 27 contribuenti raggiunge un pregevole quarto posto, con un reddito medio di quasi 27mila euro.

FLOP 3

  • La terzultima posizione è occupata da Vendrogno, in Valsassina, con 16.230 euro di media.
  • Penultima posizione occupata sempre da un paese valsassinese: a Pagnona la media è di 15.625 euro.
  • L’ultima posizione spetta infine a Tremenico: nel Comune della Valvarrone il reddito medio è di 15.394 euro.

 

 

Pubblicato in: Ballabio, Città, Economia, Hinterland, Lago, News, Valsassina Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati