0

BIDONE GIALLO PER LA CARTA,
DA GENNAIO IN TUTTA PROVINCIA.
NOVITÀ ANCHE NEL SACCO VIOLA

rifiuti_bidone_gialloLECCO – Dal primo gennaio 2018 in tutta la Provincia di Lecco cambia la raccolta porta a porta dei rifiuti di carta e cartone. Non più con la plastica nel sacco viola ma in un apposito contenitore giallo con un codice a barre personalizzato.

Già in ritardo di un anno sulle previsioni, Lecco sta iniziando in queste settimane le sperimentazione e con i prossimi mesi le modifiche si estenderanno ad altri Comuni fino al pieno regime previsto per il primo gennaio 2018. La raccolta sarà quindicinale, in alternanza col sacco viola, e da quel momento in poi scatteranno pesanti penalizzazioni per chi non seguirà le nuove regole.

“L’accordo Anci-Conai prevedeva l’obbligo di portare il sacco viola da multipesante (con carta e cartone) a multileggero (senza carta e cartone) già dal 01-01-2017 – spiega Silea -. Siamo riusciti ad ottenere uno scivolo di qualche mese, pertanto entro il 1° gennaio 2018 in tutti i Comuni Soci dovrà essere introdotta la raccolta monomateriale di carta e cartone – con avvio scaglionato sul territorio tra i mesi di novembre e dicembre 2017. Questo significa che, dal 1 gennaio 2018, la presenza di materiale cellulosico all’interno del sacco viola sarà considerata frazione estranea perciò scatteranno pesanti penalizzazioni”.

Tramite raccolta monomateriale – spiega Silea – sarà possibile conferire anche piccoli pezzi di carta e cartone che fino ad ora sfuggivano alla selezione automatica dell’impianto Seruso di Verderio. La raccolta monomateriale prevede come destino diretto la cartiera o una piattaforma dedicata. Questo è il motivo della necessità di conferimento di carta sfusa e non contenuta in un sacco di plastica considerato materiale estraneo alla lavorazione. Inoltre con l’utilizzo di un proprio contenitore l’utente presta più attenzione al conferimento di carta e cartone puliti – questo fattore è già risultato visibile con l’introduzione del secchiello del vetro porta a porta al posto delle campane.

bidone giallo carta cartone 1

Man mano che i Comuni adotteranno il secchio giallo per i cittadini sono previsti materiali informativi, nel frattempo Silea rassicura su possibili criticità. Innanzitutto per quanto riguarda la frequenza della raccolta, che diventa quindicinale, sia il sacco viola sia il bidone giallo si riempiranno più lentamente e se i rifiuti verranno correttamente puliti non vi saranno problemi a tenerlo in casa per due settimane. Nel caso in cui la carta esposta per il ritiro si bagnasse Silea assicura che verrà comunque ritirata. Infine se il bidone giallo risultasse troppo piccolo per determinate scatole di cartone la soluzione è appiattirli e porli accanto al contenitore perché verranno comunque ritirati, così come verranno ritirate riviste o pacchi legati con spago o riposti all’interno di una ulteriore scatola di cartone.

 

 

Pubblicato in: Ambiente, Annone, Ballabio, Calolziocorte, Città, Civate, Galbiate, Garlate, Hinterland, Lago, Malgrate, News, Oggiono, Olginate, Pescate, Valmadrera, Valsassina, Vercurago Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati