0

BASKET/LA GIMAR SPEZZA
IL TABÙ TRASFERTA DOPO 2 MESI.
VICENZA ESPUGNATA 65-70

16AD94F2-7ACE-452C-B885-B606C66ACFD2-470x353VICENZA – Un’altra domenica da cardiopalma per i tifosi della Gimar Lecco, ma con un epilogo diverso. E due punti pesantissimi in chiave playoff. I blucelesti, dopo una partita a due volti, tornano al successo in trasferta (65-70) a due mesi dall’ultima volta e fanno 2-0 negli scontri diretti con Vicenza. In doppia cifra Balanzoni (16 punti e 7 rimbalzi), Cacace (15 e 11), Spera (13 e 10) e Fabi (10). Da segnalare anche i 7 assist di Costa.

La cronaca. Lecco parte forte, spinta da Balanzoni (6 punti), e a metà del primo periodo c’è il primo mini parziale che fa chiamare time out alla panchina di casa: 3-8. Riva allunga subito sul +7, ma Vicenza è lì e Andrea Campiello schiaccia per il 6-10 a 3′ dalla prima sirena. Ancora il più giovane dei fratelli Campiello e Corral (2/2 ai liberi) portano i veneti a contatto (10-12), ma Costa chiude sul 10-15 la prima frazione.

Nei primi 4′ del secondo periodo la Gimar vola grazie a un parziale di 13-0, aperto da una tripla di Cacace e chiuso da un canestro e fallo di Balanzoni: 10-28. Vicenza è tramortita, perde una miriade di palle e sbaglia quasi tutto al tiro, mentre dall’altra parte Cacace è una furia e segna il +23 a 1′ dall’intervallo (16-39). I veneti, però, si destano e con un parziale di 7-0 condito da una tripla di Svoboda accorciano sul 23-39 al 20′.

Nel terzo periodo Vicenza parte subito forte e prende fiducia, mentre aleggiano gli stessi fantasmi di Crema. Demartini e Chinellato fanno subito 4-0, coach Meneguzzo si vede fischiare un fallo tecnico e Demartini mette la tripla del 31-41 al 4′. Svoboda lo imita poco dopo dall’arco, mentre ancora Demartini e i fratelli Campiello da sotto obbligano Meneguzzo al time out a metà quarto sul 40-41 dopo un parzialone vicentino di 17-2. Cacace ci fa respirare, ma Umberto Campiello pareggia subito. Dall’altra parte, Balanzoni e Fabi (5 punti) riportano avanti Lecco 43-50 a 3′ dalla terza sirena. Ma Vicenza è viva e ritorna sotto: 47-50  al 30′.

In avvio di ultima frazione, Andrea Campiello e Chinellato in 40” confezionano il sorpasso (il primo e unico di serata per Vicenza). Ma Spera è bravo a rispondere subito col canestro e fallo che vale il controsorpasso sul 51-53. Cacace, Balanzoni e una tripla di Fabi allungano sul +9 al 3′, chiudendo un parziale di 10-0. Il giovane Kekovic si scalda dalla linea dei tre punti, ma è ancora Fabi a rintuzzare i tentativi di rimonta vicentini col canestro che vale un altro +9: 54-63 a metà del quarto periodo. I soliti Andrea Campiello e Demartini ricuciono sul -4. ma Spera fa 59-65 e cancella Chinellato con una stoppata sul ribaltamento di fronte. Mancano 2′ ma non è ancora finita. Perché Kekovic, a 1′ dalla fine, trova la tripla del -1. Dall’altra parte, Maccaferri segna il suo unico e pesantissimo canestro di serata. Chinellato fa 1/2 dalla lunetta e Balanzoni la chiude con la tripla del 65-70.

TABELLINI: 

VICENZA 2012: Svoboda 6, Campiello A. 18, Demartini 12, Corral 4, Montanari 2, Chinellato 9, Campiello U. 8, Rigon A. ne, Contrino, Kekovic 6, Rigon P.G. ne, Elio ne. All. Silvestrucci

GIMAR BASKET LECCO: Fabi 10, Maccaferri 2, Albenga ne, Vitelli ne, Riva A. 4, Balanzoni 18, Spera 13, Solazzi 5, Cacace A. 15, Costa 3, Calò, Quartieri ne. All. Meneguzzo

Pubblicato in: Città, News, Sport Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati