BASKET: GIMAR LECCO
SCONFITTA A BERNAREGGIO.
FATALI GLI ULTIMI MINUTI

Gimar BernareggioBERNAREGGIO – Un finale amaro condanna i lecchesi, con la seconda sconfitta esterna consecutiva che comunque non pregiudica comunque l’accesso ai playoff. Fatali gli ultimi 2’30” di gara, quando Bernareggio piazza un parziale di 12-2 e vince 73-63, spinta dai “vecchi” De Bettin e Bossola. Un’altra prova maiuscola per Jacopo Balanzoni (24+9), espulso nel finale per proteste. In doppia cifra anche Cacace (12) e Solazzi (10). Da segnalare anche il primo quintetto della stagione per Ruben Calò.

La cronaca. I ragazzi partono forte: Calò segna il 2-7 al 2′, mentre un canestro e fallo di Balanzoni allunga sul 6-13 a 3’30” dalla prima sirena. I reds, però, rientrano fino a -1 grazie a De Bettin, Baldini e Restelli, prima che il solito Balanzoni fissi il 14-17 al 10′.

Nel secondo periodo Bernareggio pareggia dopo 2′ con la tripla dall’angolo di Menezes (21-21). Ma al 4′ i ragazzi rimettono due possessi tra sé e gli avversari con Quartieri, Solazzi e Balanzoni: 21-26. Il classe 2000 Bortolani si scatena con 4 punti consecutivi, compresa una schiacciata super, e i brianzoli ritornano sotto. Ma a 2′ dall’intervallo il canestro e fallo di Cacace vale il +8. De Bettin e Bossola accorciano sul 29-34 al 20′.

Nel terzo quarto Balanzoni resta a riposo. E Bernareggio ne approfitta per sorpassare in poco più di 2′, grazie alla tripla di Restelli e ai 4 punti di Baldini: 38-36. Riva e Cacace operano il contro sorpasso, ma una schiacciata di Petrosino e un’altra tripla di Restelli riportano i reds davanti. Quartieri risponde da tre punti e pareggia sul 43-43 a metà periodo. Baldini e Solazzi si sfidano dall’arco, Bernareggio strappa sul +4 a 2′ dalla terza sirena con Ruiu (52-48). Riva accorcia sul 52-50 al 30′.

L’ultimo periodo si apre coi 4 punti di Cacace che ci fanno pareggiare, ma i soliti De Bettin e Bossola rispondo subito: 58-54. Si viaggia su distacchi tra i 4 e i 2 punti in favore dei padroni di casa fino a metà frazione, quando Balanzoni infila la tripla del 61-61 dalla ormai sua solita mattonella. Gli arbitri fischiano un fallo tecnico a coach Meneguzzo e De Bettin ne approfitta con un 3/3 dalla lunetta, mentre Cacace è costretto ad abbandonare il campo dopo 2 falli in pochi secondi. Fabi perde palla dall’altra parte del campo, e ancora De Bettin punisce con l’arresto e tiro che vale il 66-61 a 2′ dalla fine. La successiva tripla di Bossola chiude i conti. Finisce 73-63, dopo l’espulsione diretta di Balanzoni per proteste.

 

 

Pubblicato in: Città, Sport, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati