0

BAMBINI: INCREMENTO
DEL 10,3% DEGLI ALUNNI
CON CERTIFICAZIONE DI DISABILITÀ

Bambini TRICICLOI bimbi disabili necessitano di più attenzioni e di supporto: questo non vale solo nella vita di tutti i giorni, ma anche e soprattutto per quanto concerne la scuola. Le fasi di apprendimento, che possono risultare molto complesse, richiedono infatti l’assunzione di personale specializzato: insegnanti che sappiano come interagire nel miglior modo possibile con questi bambini, e che possano diventare una parte importante dei loro percorsi verso lo studio. Purtroppo, se da un lato il numero di docenti specializzati in sostegno scarseggia, dall’altro cresce il numero di bambini dotati di certificazione di disabilità. Secondo le stime pubblicate da Città Metropolitana, infatti, negli ultimi due anni questo totale è aumentato del +10,3%: i bambini ufficialmente certificati come disabili sono saliti da 3.700 unità a circa 4.000 unità. Il problema che nasce da questi due fattori, dunque, richiede un’analisi più attenta.

Non solo scuola: l’importanza delle Onlus

Laddove non arriva la scuola, devono arrivare i genitori: una missione quasi mai semplice, specialmente per il fatto che i bambini disabili richiedono spese economiche di molto superiori alle capacità delle famiglie. Ecco perché, in questo discorso sull’assistenza ai bimbi soggetti a disabilità, emerge tutta l’importanza delle Onlus: ne esistono tante, ciascuna specializzata per i bisogni specifici dei bambini. Per fare un esempio, la Lega Del Filo D’Oro consente il sostegno ai bambini disabili grazie a progetti come Adotta Un Mondo Di Sì. Questa iniziativa si rivolge ai bimbi sordociechi e pluriminorati: una frangia che richiede attenzioni massime e supporto costante, per via delle profonde limitazioni in termini sensoriali. Grazie alle donazioni, quindi, le famiglie hanno l’opportunità di garantire ai propri bambini disabili l’appoggio costante di una equipe medica specializzata, per il loro percorso di riabilitazione.

In aumento i bambini disabili in Italia

I dati che è possibile analizzare grazie al report di Città Metropolitana sono diversi, e tutti convergono verso una verità ad oggi assoluta: i bimbi in possesso di certificazione di disabilità nei complessi scolastici sono in aumento. Considerando la questione su una cadenza biennale, è emersa una crescita del +10,3% del loro numero, pari a circa 300 unità. Se invece si sposta l’attenzione sull’ultimo decennio, emergono numeri ancor più indicativi: analizzando il periodo dal 2004 al 2014, questo aumento in termini percentuali è arrivato fino al +40%. Di contro, interviene un altro dato a smorzare questi numeri preoccupanti: nel decennio preso in analisi è aumentata sensibilmente anche la popolazione scolastica complessiva.

Disabili nelle scuole: manca il sostegno

C’è un altro fattore, già accennato, che aumenta la preoccupazione in termini di disabili e scuole: i tanti posti vacanti per gli insegnanti di sostegno, figure indispensabili per accompagnare questi ragazzi lungo il loro iter formativo. Secondo l’Istat, infatti, il principale vizio di forma sta nell’assenza di un numero abbastanza grande di insegnanti da coprire i percorsi ad personam. Inoltre, la questione prosegue: il 44% circa dei ragazzi disabili non riesce a mantenere lo stesso insegnante di sostegno per più di un anno. Per quanto concerne i dati sul numero dei docenti specializzati, anche qui la questione si fa grave: ad oggi, si trovano circa 74.000 insegnanti a fronte di 150.000 studenti con disabilità.

 

 

Pubblicato in: News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati