ASST, CGIL VS LA PETIZIONE UIL:
“RSU ESPRESSIONE DEMOCRATICA,
LA CONTRATTAZIONE VA DIFESA”

CGIL-funzione-pubblicaAbbiamo atteso qualche giorno prima di rispondere alle polemiche sollevate dalla UIL FPL del Lario dopo le elezioni del coordinatore della RSU della ASST di Lecco, perché noi crediamo fermamente nel valore e nell’autonomia della rappresentanza sindacale unitaria. La RSU è un organismo autonomo dalle organizzazioni sindacali, non rappresenta nessuna sigla, bensì tutti i lavoratori. La RSU non deve subire condizionamenti ma lavorare in autonomia. Da un lato dispiace, dall’altro stupisce, che sia proprio la Uil del Lario – in un volantino apparso sui social – a denunciare accordi raggiunti nelle segrete stanze. Peccato sia stata la sola FP CGIL a bloccare e rimandare al mittente una proposta di accordo per “definire i diversi coordinamenti delle Rsu”, avanzata guarda caso proprio dalla UIL FPL del Lario.

Ci chiediamo perché si sono dimenticati nella loro locandina di questo piccolo dettaglio…Ci dispiace che il voto democratico espresso dai delegati della RSU venga ingiustamente tacciato come una sconfitta della democrazia, mentre in realtà rappresenta la massima espressione democratica. I delegati eletti nella RSU sono lavoratrici e lavoratori che gratuitamente decidono di metterci la faccia per tutelare gli interessi collettivi e non quelli della lista di provenienza.

Noi crediamo nella RSU e nel suo ruolo naturale: la contrattazione aziendale. Per tali ragioni, riteniamo strumentali le iniziative volte a spostare il confronto fuori dal tavolo di contrattazione. La contrattazione va difesa, e con essa la RSU: chi in queste ore sta cercando di ridurre le materie della contrattazione a una raccolta firme, indebolisce le prerogative di autonomia della RSU, che già dispone di tutti gli strumenti per consultare i lavoratori.

Altrettanto sbaglia la direzione della ASST di Lecco, il suo atteggiamento contribuisce ad alimentare queste pratiche discutibili e non condivisibili. Per la FP CGIL, il problema del parcheggio all’ospedale Manzoni di Lecco va affrontano con serietà e senza strumentalizzazioni. Alla direzione chiediamo l’invio immediato della proposta di gestione del parcheggio, così da avviare (non sui social media), la discussione dentro la RSU e tra i lavoratori.

Ci batteremo per difendere la contrattazione aziendale, perché riteniamo che quello sia il luogo dove discutere e trovare buoni accordi per i lavoratori. Ancora una volta siamo costretti a richiamare la ASST di Lecco al rispetto delle norme contrattuali che regolano le relazioni sindacali e i soggetti titolari della contrattazione. Lo diciamo con estrema chiarezza, qualsiasi azione o iniziativa avallata dalla ASST di Lecco volta a delegittimare i soggetti contrattualmente previsti, la RSU e le materie contrattuali, troverà la nostra ferma opposizione.

Non faremo sconti a nessuno, chiediamo il rispetto delle regole.

La Segreteria F.P. CGIL Lecco

 

Pubblicato in: lavoro, Città, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati