0

ASSEMBLEA ANNUALE WWF LECCO.
CONFERMATO BONELLI PRESIDENTE,
TANTE LE NUOVE GIOVANI ENERGIE

lello bonelli_wwf_presidentePESCATE – Si è rinnovato il direttivo con due nuovi ingressi, mentre Lello Bonelli è riconfermato presidente provinciale per il biennio 2017/2018. Questo l’esito dell’assemblea annuale dei soci del WWF di Lecco, svolta ieri, sabato 18 febbraio, all’hotel Le Torrette di Pescate.

Dopo la relazione del presidente che ha elencato le numerose iniziative messe in campo nel corso dell’ultimo anno è stato presentato il programma attività 2017 che si è già aperto con il corso di birdwatching “Ali sule acque” in corso di svolgimento a Galbiate e che proseguirà con numerose iniziative, eventi e attività lungo il corso dell’anno. Di particolare interesse i progetti scientifici che riguardano gambero di fiume e impollinatori selvatici, sui quali il WWF lecchese sta intensificando il proprio impegno.

Stefania Berna_wwf_consigliereDopo l’approvazione della relazione, del bilancio consuntivo e del preventivo 2017, l’assemblea ha proceduto al rinnovo del consiglio direttivo per il biennio 2017/2018. Riconfermato Lello Bonelli alla carica di presidente, il nuovo consiglio vede l’ingresso di nuovi consiglieri: Stefania Berna, nuova segretaria dell’Associazione, e la giovanissima Benedetta Barzaghi alla carica di vicepresidente. Rinnovo in carica per i consiglieri Antonio Rigamonti (tesoriere), Anna Zugnoni e Raoul Manenti.

“WWF Lecco è in ottima salute – dichiara il riconfermato presidente Bonelli – siamo stati in Lombardia la sede locale con il maggior numero di nuovi soci WWF, abbiamo parecchi giovani che sono entrati a dare nuovo slancio all’associazione affiancando quanti, impegnati da tanti anni, continuano comunque ad assicurare il loro contributo di esperienza. Rispetto a qualche anno fa ci sono più attivisti in sede, più giovani, più competenze… tutto questo ci permette di assicurare l’impegno per la tutela del territorio lecchese senza dimenticare di essere rappresentanza della più grande associazione ambientalista del pianeta. E quindi di continuare a lavorare sul territorio, ma con una visione allargata ai grandi temi dell’ambientalismo: dai cambiamenti climatici al consumo di suolo, dall’educazione ambientale alla tutela della biodiversità, cercando di riportare l’impegno su questi grandi temi a un impegno concreto sul territorio, con i nostri progetti per la tutela degli impollinatori selvatici o del gambero di fiume, con le battaglie contro le derivazioni idroelettriche in alta Valsassina o contro il teleriscaldamento alimentato a rifiuti, con il contrasto al consumo di suolo o al bracconaggio, con la collaborazione con le altre realtà locali impegnate sui temi della sostenibilità ambientale: dal Parco Monte Barro a ReteGASAcliLecco, al Coordinamento Lecchese Rifiuti Zero, realtà e impegni che pure nella loro diversità ci accomunano nella visone per un territorio e un pianeta in cui l’uomo possa vivere in armonia con la natura” .

La relazione completa delle attività 2016 è disponibile sul sito WWF Lecco nell’area multimedia-documenti, insieme a tante informazioni sui Progetti e le attività dell’Associazione.

 

Pubblicato in: Ambiente, Città, Hinterland, Lago, News, Valsassina Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati