0

ANZIANI MALTRATTATI IN OSPIZIO
VENIVANO LEGATI PER ORE,
NEI GUAI UN PRETE DI OGGIONO

anziani legati prete oggionoOGGIONO – È  originario di Oggiono il direttore della struttura socio-assistenziale Opera San Camillo, nel Forlivese a Predappio, dove i pazienti, quasi tutti sopra i 70 anni e con disabilità psico-fisiche, venivano legati per ore a letti, tavoli, sedie a rotelle. Si tratta di Riccardo Ratti, 61 anni, prete dell’Ordine dei Chierici.

Insieme a lui nei guai anche la sua collaboratrice più stretta, un’assistente sanitaria 40enne. Le indagini, iniziate a gennaio, grazie alla segnalazione di una ex dipendente, hanno portato ieri la Squadra Mobile di Forlì a interrompere questa situazione di abuso: sospendendo i due dall’esercizio del pubblico servizio per quattro mesi. Ratti e la collega sono indagati a piede libero per maltrattamenti – sei i casi accertati finora.

> LEGGI TUTTO su
Il Giorno logo testata link

 

 

 

Pubblicato in: Hinterland, News, Oggiono Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati