ANCE, RINNOVATO PER 2 ANNI
IL CONTRATTO DI LAVORO
PER L’EDILIZIA IN PROVINCIA

EdiliziaLECCO – È stata siglata nei giorni scorsi da ANCE Lecco Sondrio, Confartigianato Imprese Lecco e le Organizzazioni Sindacali di settore FENEALUIL Alta Lombardia, FILCA-CISL Monza Brianza Lecco e FILLEA CGIL Lecco, l’intesa relativa al rinnovo del Contratto Integrativo Provinciale di Lavoro per le imprese edili ed affini della provincia di Lecco. L’accordo si applica con decorrenza da questo 1° giugno a circa 600 imprese e oltre 3000 lavoratori del territorio e resterà in vigore fino al 31 maggio 2020. Con questo rinnovo, agli operai ed agli impiegati di tutti i livelli spetterà un aumento di circa 14 euro lordi mensili, suddivisi tra le diverse indennità di mensa o concorso spese pasto e di trasporto.

L’accordo per la prima volta regolamenta un’indennità contrattuale di reperibilità, che sarà corrisposta a quei lavoratori che devono restare a disposizione dell’azienda per sopperire ad esigenze non prevedibili (ad esempio, al fine di assicurare il ripristino e la continuità dei servizi di pubblica utilità): tale indennità avrà un valore di 7 euro lordi giornalieri per la reperibilità notturna feriale e di 9 lordi giornalieri per la reperibilità di sabato e giorni festivi. Viene inoltre definito l’orario di lavoro applicabile agli autisti di autocarri pesanti, classificati come “discontinui” (per i quali l’orario settimanale medio annuo normale è di 48 ore) e prevista una maggiorazione per le ore da questi prestate tra le 40 e le 48 ore settimanali.

L’accordo di rinnovo è stato infine l’occasione per le organizzazioni stipulanti per ribadire l’impegno comune a favore della regolarità dei rapporti di lavoro e della contribuzione agli enti previdenziali a tutto vantaggio dei diritti dei lavoratori, della sicurezza dei cantieri e della legittima e leale concorrenza tra le imprese.

Pubblicato in: lavoro, Città, Hinterland, Economia, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati