ALTERNANZA SCUOLA LAVORO
CON IL COMUNE DI LECCO:
GLI ESITI DI TRE ANNI DI IMPEGNO

alternanza scuolalavoro comuneLECCO – Si conclude il percorso triennale di alternanza scuola lavoro al Comune di Lecco. Riuniti nella sala consiliare, l’assessore all’Istruzione Salvatore Rizzolino con gli assessori Simona Piazza e Riccardo Mariani insieme a una delegazione di studenti e professori hanno fatto un bilancio di questo triennio scolastico.

Dal 2015 al 2018 sono stati attivati 36 diversi progetti di alternanza scuola lavoro, coinvolgendo 758 ragazzi e ragazze delle scuole del territorio, che durante questo periodo hanno fatto esperienze di alternanza all’interno dei servizi del Comune di Lecco.

Questo ciclo triennale volge alla conclusione, ma si prospetta una prosecuzione nel futuro: grazie a un tavolo di lavoro cui hanno collaborato l’Ufficio scolastico territoriale, la Rete di scopo dell’Alternanza scuola lavoro con il contributo dei docenti, dirigenti scolastici e i dipendenti degli uffici comunali è nato un nuovo protocollo di alternanza. Quello usato fin’ora, creato d’intesa con il provveditorato e nel quale si stabilivano le regole d’alternanza nell’amministrazione comunale, verrà sostituito dal protocollo Network, che sarà la cornice entro cui si svolgeranno i progetti il prossimo triennio. Un progetto che ha sempre riscontrato anche l’appoggio delle opposizioni, che porta avanti l’interazione e vuole fare sistema con le organizzazioni e le aziende del territorio.

alternanza-scuola-lavoro-2

“Abbiamo lavorato con grande entusiasmo quando abbiamo aperto ai ragazzi le porte del Comune – interviene l’assessore Rizzolino, che continua rivolgendo un particolare ringraziamento agli studenti – Gli alunni, con le loro competenze, molto fresche e altamente tecnologiche hanno consentito di fornire al territorio servizi migliori”.

via del ferro (6)I progetti di alternanza si sono concentrati anche sulla valorizzazione della cultura e del patrimonio territoriale: “Contiamo diciassette iniziative in tre anni nel settore culturale – spiega Piazza, assessore alla Cultura – il valore aggiunto, però, non è la quantità, ma la competenza e la passione messa da tutti”. I risultati della cooperazione con gli studenti sono diventate iniziative fruibili anche ai turisti: in collaborazione con il Sistema Museale Urbano Lecchese “Legami di ferro” approfondisce la storia dell’industrializzazione nel territorio, operando un confronto con la tedesca Bochum, “Fiumi di memoria” valorizza gli itinerari di archeologia industriale lungo il Gerenzone, mentre con “Il turismo di montagna nel territorio lecchese” sono state realizzate visite guidate e materiali sulla montagna per le scuole primarie. I ragazzi hanno lavorato anche in campo sociale con il progetto “Il Giglio”, con attività di interazione intergenerazionale con gli anziani, a cui sono stati dedicati corsi di alfabetizzazione informatica e inglese.

Tutte le imprese hanno voluto dare un messaggio di rafforzamento del protocollo scuola lavoro – interviene l’assessore alle Politiche sociali Riccardo Mariani – la capacità di fare rete, non scontata, nel nostro territorio fa la differenza per la qualità”.

alternanza-scuola-lavoro-comune-1Presenti in sala consiliare alla conferenza conclusiva del progetto insieme ai professori le classi 5 A grafico e 4A scenografia del Liceo Artistico Medardo Rosso, la 5C turistico dell’Istituto Parini, la 4D del Liceo Classico-Linguistico A. Manzoni e la 3M musicale del Liceo Scientifico Grassi.
“Con questi ragazzi abbiamo fatto tantissimi progetti : nelle ore di indirizzo la nostra prassi lavorativa è diventata un piccolo ufficio di progettualità, che ha portato i ragazzi a crescere”, spiega il prof. Cazzaniga dell’Artistico. Il percorso di alternanza ha riscontrato la soddisfazione anche dei ragazzi: “Non è stato semplice all’inizio, ma nel corso dei tre anni abbiamo appreso molte conoscenze di come si lavora in un ufficio di comunicazione”, conclude uno studente dell’artistico, impegnatosi nel presso l’ufficio comunale per la creazione del sito e del materiale grafico.

L.L.

 

 

Pubblicato in: Cultura, Giovani, lavoro, politica, Città, Hinterland, Economia, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati