0

ALLA SCOPERTA DEI GIOVANI
AMMINISTRATORI LECCHESI:
FRANCESCA MOIANA DI COLICO

francesca-moiana-colicoCOLICO – Come ogni mercoledì, anche oggi prosegue la nostra rubrica che ci porterà a conoscere tutti i giovani amministratori con meno di trent’anni di età dei comuni di Lecco e hinterland, del Lario e della Valsassina, con lo scopo di capire le ragioni che li hanno spinti a impegnarsi per la comunità e per sfatare quel cliché che vuole le nuove generazioni disinteressate della politica.

Oggi è il turno di Francesca Moiana, classe 1988, assessore all’Istruzione e ai Servizi alla persona e alla famiglia di Colico dal 2016.

Cosa ti ha spinto a impegnarti in politica?

Mi ha contattata un amico dicendomi che stava organizzando degli incontri in previsione delle comunali di giugno 2016 e che gli avrebbe fatto piacere la mia partecipazione. Devo essere sincera, all’inizio ero un po’ frenata, in quanto lavoro a tempo pieno, ho due bimbi piccoli e mio marito lavora in proprio, per cui il tempo disposizione era veramente poco. Ho deciso però di provarci e ad ogni incontro l’interesse cresceva sempre più, questo anche grazie al gruppo che si era formato e all’entusiasmo riscontrato. Viviamo in un paese bellissimo ed ho pensato che per cambiare le cose bisogna metterci la faccia e così è stato.

Cosa hai realizzato durante il tuo mandato? Qual è la cosa cui tieni di più?

Il mio mandato ha avuto inizio nel novembre 2016, in quanto l’assessore in carica ha dato le dimissioni per problemi personali, quindi non posso ancora stilare un bilancio dei progetti realizzati ma i primi risultati li vedremo già nel 2017. Sicuramente il progetto al quale non solo io ma l’intera amministrazione tiene particolarmente è la conclusione dei lavori del nuovo “Campus Sacro Cuore”, opera che i Colichesi attendono da anni. L’obiettivo è quello di inaugurare la nuova scuola con l’anno scolastico 2018/2019.

Ti definiresti di destra, di centro, di sinistra o di quale altra area politica?

Prima di questa esperienza non sono mai stata particolarmente interessata alla politica quindi  non me la sento di dare una definizione netta del mio orientamento politico; posso solo affermare che fino ad ora le mie idee sono molto vicine al centrodestra ma sono altrettanto certa che quando emergono idee, iniziative, proposte positive per il Paese bisogna appoggiare e condividere quanto presentato a prescindere dal colore politico, soprattutto a livello locale dove una maggiore e proficua collaborazione porterebbe solo a risultati migliori.

Quali progetti per il futuro?

Alla base del nostro programma c’è la sicurezza, la pulizia e di conseguenza il benessere dei nostri cittadini, queste sono le piccole cose dalla quale bisogna partire per realizzarne di grandi. Molti altri sono i progetti sul tavolo di lavoro che sono in fase di sviluppo e l’obiettivo è quello di concretizzarne il più possibile nel quinquennio.

 

Michele Castelnovo

Nella rubrica verranno intervistati sindaci, assessori e consiglieri comunali nati dal 1987 compreso in poi e eletti nei comuni di: Annone Brianza, Bellano, Cassina V.na, Civate, Colico, Cortenova, Crandola V.na, Cremeno, Dervio, Dorio, Esino Lario, Galbiate, Garlate, Introzzo, Lecco, Malgrate, Mandello del Lario, Margno, Moggio, Morterone, Oggiono, Olginate, Pagnona, Pasturo, Premana, Primaluna, Taceno, Tremenico, Valmadrera, Varenna, Vendrogno, Vercurago, Vestreno.

TUTTI GLI ARTICOLI DELLA RUBRICA

 

 

Pubblicato in: Giovani, Giovani amministratori, Lago, News, politica Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati