9 ANNI AL VIOLENTATORE SERIALE.
AVEVA GIÀ TRE PRECEDENTI,
ESCLUSA LA PERIZIA PSICHIATRICA

MONZA – Nove anni di carcere e nessuna perizia psichiatrica per il violentatore seriale imputato di violenza sessuale aggravata nei confronti di una quindicenne di Casatenovo e una dodicenne di Monza.

Raul Rodrigues Da Silva, italo brasiliano 35enne di Berbenno, in provincia di Sondrio, aveva già scontato quattro anni di reclusione per tre violenze sessuali commesse in modo analogo. In Tribunale, a Monza, la difesa del valtellinese aveva chiesto la perizia psichiatrica per comprendere l’origine dei comportamenti violenti dell’uomo, ma secondo il pm e il giudice non vi erano i presupposti.

Delle due ultime vittime solo una, la lecchese, si è costituita parte civile. A lei la corte ha riconosciuto 25mila euro come risarcimento danni, più altri 5mila per la famiglia.

 

 

Pubblicato in: Nera, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati