0

1,4 MILIONI PER I PAZIENTI,
CANCRO PRIMO AIUTO
TRACCIA IL BILANCIO 2016

cancro primo aiuto logoLECCO - Bilancio da record per la Onlus Cancro Primo Aiuto che, nata nel 1995 in memoria del senatore Walter Fontana, propone iniziative nel campo dell’assistenza socio-sanitaria a favore degli ammalati di cancro e dei loro familiari. 1,4 milioni di euro raccolti per finanziare i progetti dell’associazione tra cui il progetto “Parrucche”, che permette di regalare parrucche a donne che si sono sottoposte a chemioterapia; l’acquisto di  cinque auto più un paio di pulmini donati ad associazioni che svolgono il trasporto dei medici per l’assistenza domiciliare o il trasporto dei malati presso le strutture sanitarie per curarsi; il sostentamento economico di circa cinquanta professionisti (medici, psicologi e operatori) messi a disposizione di trenta ospedali e quasi 52mila prestazioni sanitarie fornite gratuitamente.

Questi sono solo alcuni dei numeri presentati ieri a Villa Walter Fontana a Capriano di Briosco, dall’amministratore delegato di Cancro Primo Aiuto, Flavio Ferrari, al Consiglio di amministrazione della Onlus che doveva approvare il bilancio 2016 allargato a tutti i soci e a molti amici e sostenitori.

bilancio cancro primo aiuto ”Nonostante le difficoltà economiche, siamo riusciti anche quest’anno a crescere – ha commentato Ferrari – È aumentato l’ammontare della raccolta e siamo riusciti a coinvolgere un’altra quindicina di sponsor portando a circa 150 le aziende che credono in noi e ci sostengono”. ”I risultati ottenuti sono davvero straordinari – ha continuato Antonio Bartesaghi, da pochi mesi presidente di Cancro Primo Aiuto – Sono convinto che l’associazione sia in grado di continuare su questa strada e di dare ancora di più”.

E le premesse ci sono tutte, visti i progetti già avviati per l’anno in corso. Oltre alle raccolte fondi per gli acceleratori lineari degli ospedali San Gerardo di Monza, Niguarda di Milano e Papa Giovanni XIII di Bergamo, nei prossimi giorni, all’ospedale di Cremona, verrà inaugurata la cosiddetta “Area Donna”, un nuovo reparto, anteprima per la Lombardia, che riunisce i servizi di prevenzione, diagnosi e cura della patologia mammaria e ginecologica, alla cui realizzazione ha partecipato anche Cancro Primo Aiuto; il Progetto Parrucche verrà esteso a tre nuove strutture sanitarie, il Niguarda di Milano, il San Martino di Genova e l’ospedale di Cremona; e verranno realizzate 15 nuove camere di degenza presso l’Hospice dell’ospedale Sacco di Milano.

Sul fronte delle manifestazioni sportive, invece, mentre si avvia a conclusione la stagione dello sci con il Memorial Walter Fontana che ha visto la partecipazione di quasi 2.000 giovani atleti provenienti da 31 nazioni, si stanno già organizzando un primo circuito di golf che toccherà sette campi, di cui sei in Lombardia, le gare di Coppa del mondo di sci d’erba in programma a Santa Caterina Valfurva in agosto e la nuova edizione di Santiago in rosa che quest’anno riporterà i ciclisti in Spagna al santuario di San Giacomo de Compostela.

rsz_BEN_0869

 

 

Pubblicato in: News, Sanità Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati