MICIO ANTIDROGA ALLE MERIDIANE
LA POLIZIA CERCA UN GATTO
MA TROVA UNA PIANTA DI MARIA

LECCO – I miagolii erano insistenti nel pomeriggio del 1° gennaio nello stabile condominiale delle torri delle Meridiane, in centro città. Il vicino, notando la porta dell’appartamento aperta, ha così avvertito la questura per verificare che non vi fossero spiacevoli sorprese.

I poliziotti giunti sul posto hanno subito riconosciuto un forte odore di marijuana, entrati hanno subito trovato il micio, libero e in buone condizioni, ma in casa non c’era nessuno. Tuttavia in bagno hanno notato una luce intensa fuoriuscire da un contenitore per abiti, all’interno ecco una pianta di marijuana, alta circa 160 centimetri.

Scattata quindi la perquisizione dei locali, gli agenti hanno rinvenuto spinelli già confezionati e in parte consumati, hashish in bustine di plastica e varie attrezzature per il taglio dello stupefacente. Si è poi appurato che la pianta era conservata un un “Growlab Horticulural” con tanto di sistema di areazione e di riscaldamento temporizzato per mantenere temperature costanti ed ottimali per la coltivazione, e conteneva peraltro vari concimi ed additivi per la coltivazione.

Il proprietario dell’appartamento, un comasco classe 1983, in quei giorni era all’estero e ieri 3 gennaio si è presentato in questura. Ammesse le proprie responsabilità è stato denunciato per coltivazione illegale di sostanza stupefacente.

 

Pubblicato in: Città, Nera Tags: , , ,

Condividi questo articolo

Articoli correlati