CALCIO/LECCO CONCRETO A BRA:
1-2 E SEMPRE PIÙ SALDO
IL PRIMATO IN CLASSIFICA

LECCO – Il Lecco vince anche a Bra, il vantaggio alla fine del primo tempo permette ai ragazzi di Gaburro di controllare la gara e portarsi sullo 0-2 e di non soffrire troppo nei minuti finali quando i cuneesi si riportano sotto. Finisce 1-2 e il Lecco resta in testa alla classifica del girone A di serie D.

Parte subito bene il Lecco pressando il portiere di casa e tentando una conclusione dalla distanza, Dragoni fuori di poco al 2′. All’8′ passaggio filtrante di D’Anna per Fall da solo col portiere, salva in scivolata Rossi. Al 15′ è il Bra in attacco con un calcio d’angolo che non preoccupa i blucelesti. Al 21′ è Fall a pressare i difensori avversari, conquista palla ma Bonofiglio è attento. Rovesciamento di fronte, Tettamanti in area rimane a terra, il Bra chiede il rigore sull’intervento, duro ma nei limiti del regolamento, di Segato. Tempo due minuti ed è il Lecco a trovarsi in area avversaria, Bonofiglio risponde presente a D’Anna, palla a Dragoni che ci prova su botta sicura ma la palla va alta. Al 36′ sugli sviluppi di un calcio d’angolo errore incredibile di Merli Sala che da pochi passi non riesce a correggere il pallone in porta. Al 42′ arriva il meritato vantaggio per la capolista, a mettere la palla in rete è Dragoni che recupera una palla parata di Bonofiglio su tiro di Fall. Nel recupero Lecco graziato da Casolla che a tu per tu con Safarikas sbaglia il gol del pareggio. Si va al riposo sullo 0-1, ammoniti Dolce per fallo su Moleri a metà tempo, alla mezz’ora D’antoni e Malgrati per una discussione in mezzo al campo e De Santi per intervento irregolare su Moleri.

Al 56′ la prima azione importante del secondo tempo: D’Anna lancia il contropiede per Fall, il numero 9 restituisce sfera all’esterno bluceleste che calcia, il tiro viene ribattuto e la palla ritorna a Fall che mette poca potenza nella seconda conclusione. I piemontesi sostituiscono De Santi con Petracca ed è proprio il nuovo entrato, al 62′ su sviluppi di una punizione, a trovarsi all’altezza del dischetto di rigore. Il tiro spaventa ma termina fuori di un soffio. Due minuti dopo la coppia D’Anna-Fall conferma un’ottima intesa: Fall apre per il compagno anticipato in area dall’estremo difensore del Bra, recupera però Moleri che serve Fall, in girata colpisce il palo. Moleri protagonista anche al 75′, conclusione mancina dal limite dell’area, fuori. A 10′ dal termine mister Gaburro richiama in panchina Fall, entra al suo posto Vai, cambio azzeccatissimo: tempo 120 secondi ed è suo il gol del raddoppio, anticipando tutti di testa su un calcio d’angolo. Il Bra non si dà per vinto, all’87’ D’Antoni su punizione la mette in rete e avvia l’assedio all’area bluceleste. Cinque i minuti di recupero durante i quali la terna arbitrale allontana mister Daidola per proteste, ultimi istanti ben gestiti dai lecchesi che meritatamente conquistano i tre punti e rinforzano il primato in classifica.

 

BRA (4-4-2): Bonofiglio, Sana, Rossi, Barale (Bettati dall’82’), Dolce, Tettamanti, De Santi (Petracca dal 60’), Casolla, D’Antoni, Tuzza (Vergnano dal 79’), Quitadamo (Giglio dal 79’). A disposizione: Grande, Brancato, Morra, Manuali. Allenatore: Fabrizio Daidola.

LECCO (4-3-3): Safarikas, Samake, Malgrati, Merli Sala, Magonara; Segato, Moleri, Dragoni; Lisai, D’Anna (Napoli dal 67’); Fall (Vai dall’81’). A disposizione: Belladonna, Pedrocchi, Meneghetti, Alborghetti, Nocerino, Silvestro, Ba. Allenatore: Marco Gaburro.

Ammoniti: Dolce, D’Antoni, De Santi, Petracca per il Bra; Malgrati, Dragoni, Magonara, Napoli per il Lecco.
Espulsi: Tettamanti del Bra all’86’ per fallo di reazione.

Arbitro: Sig. Jacopo Bertini (Lucca)
Assistenti: Sig. Najib Lafandi (Locri) – Sig. Mattia Regattieri (Finale Emilia)

 

Pubblicato in: Città, Sport Tags: , , , ,

Condividi questo articolo

Articoli correlati