BORN TO CLIMB: ARRAMPICATA
SPORTIVA PER RAGAZZI CIECHI
E IPOVEDENTI DA 6 A 17 ANNI

LECCO – Ha inaugurato con una giornata di sport e divertimento il progetto “Born to Climb”, ovvero “nati per arrampicare”: un percorso di didattica inclusiva pensato per avvicinare bambini, adolescenti e giovani con disabilità visive alla pratica dell’arrampicata.

L’iniziativa, sostenuta dalla cooperativa La Vecchia Quercia in collaborazione con la Ragni di Lecco ASD e Consorzio Consolida Lecco, prevede un ciclo di incontri nei quali ragazzi ciechi e ipovedenti tra i 6 e i 17 anni e residenti in provincia di Lecco, potranno testare l’esperienza dell’arrampicata sportiva.

Ognuno avrà la possibilità di mettersi in gioco e affrontare le proprie “salite” in tutta sicurezza, insieme alla guida esperta degli educatori de La Vecchia Quercia e degli istruttori FASI certificati, per i quali è prevista una formazione specifica. Un’iniziativa che promuove i benefici psicofisici dello sport in generale e, soprattutto di questa disciplina che per sua natura, spinge gli atleti a sfidare i propri limiti per arrivare sempre più in alto.

Con Born to climb l’arrampicata sportiva diventa così uno strumento di inclusione sociale: non solo incoraggia una propositiva competizione verso se stessi, ma, allo stesso tempo, educa al confronto e alla fiducia verso gli altri, attraverso un processo educativo orientato all’integrazione.

 

 

Pubblicato in: Giovani, Città, Sport Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati